martedì 9 settembre 2008

XII Festivaletteratura di Mantova

I migliori commensali
accettano tutto ciò che gli si offre, mangiano lentamente e assaporano con discernimento. Non hanno fretta di andarsene dal luogo dove hanno ricevuto un’ospitalità raffinata e rimangono per la serata

Jean-AnthelmeBrillant-Savarin
“Fisiologia del gusto”.

Parlarvi del Festival della letteratura di Mantova è come immergersi in un libro di 600 pagine ricco di parole e aneddoti, di aforismi e di citazioni, di capitoli che si rincorrono l’uno dietro l’altro, di una valanga di immagini colorate che ti rimangono impresse negli occhi da non dimenticarsene più.

E' come se la città avesse indossato un elegante abito di sartoria, con cura nello scegliere il tessuto e con una minuziosa attenzione al dettaglio, arricchito solo leggermente da qualche piccolo affascinante gioiello. Un vestito sobrio e semplice che ti coinvolge ad ammirarlo in tutto il suo splendore.
I ristoranti, le osterie, i bar e le locande si sono messi addosso il loro miglior profumo di sapori tradizionali, e la scia delle pietanze si infila nelle vie e nei cortili della città, attirando a sé i turisti e i mantovani stessi. Alcuni si sono inventati anche dei cestini ghiotti da portare con sé!
Le piazze, i teatri, le chiese, i musei e i giardini si sono aperti a braccia aperte per ospitare scrittori famosi e giornalisti, una lunga coda di persone con biglietto aspetta con calma l’apertura dell’evento mentre al lato opposto altre persone senza biglietto sperano di poter entrare per vedere e ascoltare attentamente il loro scrittore preferito.
I volontari con la maglietta blu si prestano a servire diligentemente i loro ospiti con cortesia e solarità e si impegnano in tutte le attività del festival al fine di rendere queste cinque giornate la realizzazione di un sogno nato dall’Associazione Filofestival nel 1997.
Prima di parlarvi degli scrittori che sono assolutamente importanti ma che richiedono un po’ più di tempo per descrivere gli eventi, vi voglio far conoscere questo inaspettato ma incantevole posto scovato per caso tramite un biglietto da visita intravisto da “Madame Chocolat” e incuriosito per il modo di presentarsi, ovvero un bigliettino arrotolato di colore rosso e infilato in un maccherone rigato di pasta. Quindi capirete la mia curiosità! E meraviglia delle meraviglie appena l’ho letto ho capito che era il mio paradiso :)

Sto parlando della librogusteria"Il Pensatoio" formaggi & libri da meditazioni. Un ozionegozio creato a Mantova da due sorelle - un luogo che cerca di integrare il gioco dell'acquisto e il sapore di una ricerca intellettuale.

L’aneddoto all’inizio del post è scritto sulla carta che ricopre il cestino che ho acquistato, "formaggi da passeggio" come lo definiscono loro; piccole scatole comodi da portare e ripiene di formaggi a piccole dosi, da assaporare da soli o in compagnia per piccole cene o pause pranzo.
Il mio cestino da asporto conteneva:
Caprino con mirtilli - Corona di mele con farina di mele e nocciole - Mimolette quello di colore arancione - Carreblu con fave di cacao e rhum - Cioccolatini al gorgonzola e al parmigiano reggiano quei bottoncini colorati di verde e di una goduria a dir poco ecellente!

Il primo “Il Pensatoio Gusto” è una formaggeria o meglio ancora una boutique del latte, dove si possono trovare formaggi italiani e stranieri, mostarde, confetture, vini, birre artigianali, biscotti salati, cioccolatini al formaggio, confezioni regalo, formaggi da asporto.

Sandra e Giulia le formaggere


L’altro “Il Pensatoio Libro” è appunto una libreria, colorata e accogliente, che propone libri di cucina, di narrativa gastronomica, libri per ragazzi, saggi d’arte.

Laura la libraia


Articoli come "Le Pensa tazze” cioè delle tazze con aforismi culinari e"Le Scalda parole” cioè un vestito di stoffa e ricamo per cambiare il look ai propri libri e per custodire le storie che hai tra le mani!
Realizzati con stoffe di recupero cucite a mano, o se hai dei ritagli di tessuti li puoi portare da loro con le misure del tuo libro e loro te lo cuciranno, personalizzando così il tuo libro!

E poi ci sono “Le Pensa scatole”
idee regalo per portare a casa un pensiero di Mantova, del Festival e del Pensatoio:
La Scatola del Mantovano: è stata pensata per chi non abita a Mantova; contiene 1 libro, 1 mostarda, 1 sbrisolina e 1 pezzetto di Parmigiano Reggiano;

La Scatola delle Coccole: è stata pensata per le anime romantiche, da consumarsi in pigiama preferibilmente rosa; contiene 1 libro, 1 dolcezza e 1 formaggio molto goloso;

La Tua Scatola: quello che più ti piacerebbe avere loro te la costruiranno apposta per te!

Tutte idee pensate appositamente da Pensatoio.


Davvero formidabili, creative e piene di fantasia queste ragazze! E poi ci sono anche le rassegne come:
Librai per un giorno
Fuori teatro
Crescere pensanti
Pensa degutazioni
Librathè
PensaSuarè

Un luogo dove sapori ed intelletto si uniscono creando un divino punto d’incontro.
Quanto vorrei avere anch’io un negozio così! Non avrei voluto andarmene nemmeno per tutto l’oro del mondo. Ho lasciato un pezzettino del mio cuore là.TO BE CONTINUED…
Share:

47 commenti

  1. Che bello.
    Che bello bello bello.
    Se il buon giorno si vede dal tuo post, sarà un gran martedì!

    RispondiElimina
  2. sono senza parole...per il tuo racconto e per l'unicità diquello che hai trovato....adoro scoprire posti abitati da un'intelligenza così creativa!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  3. bello....il tuo racconto poi è stato fantastico:-)
    Annamaria

    RispondiElimina
  4. Che bello tutto questo entusiasmo...sentire raccontata la mia città da qualcun altro mi fa un po' impressione...ovviamente piacevole.

    RispondiElimina
  5. Carla davvero bello questo festival della letteratura di Mantova... l'hai raccontato molto bene, con eleganza e raffinatezza!
    Come avrei voluto esserci anch'io...
    Un bacione!

    RispondiElimina
  6. Un sogno!!!!! Queste due ragazze sono un fenomeno!! Come mi piacerebbe anche a me aprire un'attività del genere! Se andrò a Mantova non mancherò di farle visita..
    :-))

    RispondiElimina
  7. Che bello............in un negozio così potrei spenderci tutti i miei soldi, ne sono certa..........
    Adesso aspetto la seconda parte, mi hai intrigato col tuo racconto, quanto avrei voluto esserci anch'io!
    Baci

    RispondiElimina
  8. Il primo post sul festival di Mantova ci ha preso "per la gola", grazie per la segnalazione ... anche se a me la curiosità rimane ... (bisogna provare!) bella anche la citazione di inzio post! Notte!

    RispondiElimina
  9. Che brava che sei, le foto e il resoconto è bellissimo, grazie, quando hai un minuto passa da me, ciao ciao sally

    RispondiElimina
  10. Ciao Carla, che meraviglia di resoconto; per il momento solo la parte golosa mi ha messo il "frizzantino" addosso!!! Ora aspetto quella letteraria! Le tue foto e la tua narrativa fanno sognare e ci permettono di avere l'impressione di essere state li con te. Persino le mie papille gustative sono in "fermento" e per i messaggi che il mio cervello sta inviando loro.... Grazie, aspetto con impazienza la seconda parte! Un abbraccio grande e un po' acciaccato, Fata Bislacca

    RispondiElimina
  11. AHH che goduria !!! Oh mamma che meraviglia ! Ciao Carla :)

    RispondiElimina
  12. Che posticino hai scovato!!!!
    Mi piacerebbe anche a me avere un'attivta' di questo genere... ti capisco...
    Complimenti Carla ci hai trasmesso tutto il tuo entusiasmo :)
    Un abbraccio,
    Daniela

    RispondiElimina
  13. mamma mia
    ma quante cose belle e fantasiose ci sono in italia!!!!!!!
    Grazie del tuo post mi fà bene prima di iniziare il massacrante lavoro in classe!
    Aspetto il seguito con ansia
    Anto

    RispondiElimina
  14. mamma mia che bel posto, ma soprattutto che bel racconto!!!!
    grazie!

    RispondiElimina
  15. Carla che meraviglia di post che hai fatto!! quanto mi piace questo ozionegozietto ;-) proprio quello che fa per me..adoro tutto lì dentro dalla cioccolata al formaggio dalla simpatica faccia delle bravissime proprietarie a tutti quei libri che riempiono non solo gli occhi ma anche l'anima!
    perfetto e complimentoni alle ragazze che hanno avuto questa stupenda idea! e grazie a te per farcela conoscere e apprezzare!
    bacione enormissimo :-D
    Silvia

    RispondiElimina
  16. che belli questi eventi!!
    peccato essere troppo lontana ;(

    RispondiElimina
  17. trovo che le sorelle fromages e il loro negozietto siano davvero deliziosi e il loro formaggio da passeggio una filosofia azzeccatissima.
    il tuo post ci lascia nella trepidante attesa della prossima puntata.
    un saluto
    a.o.

    RispondiElimina
  18. carla...splendido racconto.
    che magia di posto..lo sapevo lo sapevo!
    sono felice che ci sei andata..e che raccontandoci, ci fai sentire di essere lì con te.
    grazie grazie, tesoroo

    bacioniiii

    RispondiElimina
  19. Questo negozio sembra uscito da un libro di fiabe! Adoro il formaggio in tutte le sue forme e fagocito libri ... si ok mio marito per diletto li scrive pure. Settimana prossima sarò a Verona fusse che fusse che mi allungo per un saltino a Mantova. Buona serata Laura

    RispondiElimina
  20. Passa da me c'è una sorpresa

    RispondiElimina
  21. ciao bello il tuo racconto ecomplimeni per il blog se vuoi passa da me c'è un premio per te baci veronica

    RispondiElimina
  22. Che servizio fantastico...e che negozio, sei stata molto brava a descrivercelo tanto da farmi venire una voglia di farci una visitina solo che proprio non so' come.
    Sai che ho scoperto da poco, su un giornale di gastronomia francese che esiste a Parigi una libreria di solo libri e riviste che trattano di cucina ed in più, le tre ragazze fondatrici, hanno creato uno spazio degustazione, dove provare i loro manicaretti. Quindi si legge, si curiosa e si mangia. una trovata eccellente che spero di visitare al più presto, anch'io mi sono detta, quanto vorrei avere un negozio cosi'.
    Buona giornata.

    RispondiElimina
  23. Ciao Carla,
    come stai?Spero tutto bene.
    Un abbraccio :-)

    RispondiElimina
  24. Grazie a tutte voi per i commenti e i complimenti che avete lasciato! Un grosso bacio:)))
    In questi giorni ho molti impegni per via della Cresima di mi figlio che sarà domenica prossima...quindi capirete che non riesco a fare per il momento l'altro post su Mantova. Ringrazio sally e nuvoletta per i premi almeno credo che sia così...ora vengo a vedere...idem per chocolate21...

    *mariluna: appena andrai al negozio che mi hai descritto qui sopra fammi sapere ehhh...e dimmi anche come si chiama;)

    *parolediburro: si si tutto ok, è che ho molto da fare come ho detto sopra...comunque grazie per il tuo abbracio e pensiero che ricambio:D

    RispondiElimina
  25. *chocolate21: non mi si apre la pagina del tuo blog, mi puoi dire perchè?
    Così vengo a ringraziarti del premio:) Notte!!!

    RispondiElimina
  26. Ciao! Grazie per aver citato gli SCALDAPAROLE! Il Festivaletteratura è stato il nostro primo grande evento lancio e il Pensatoio, il nostro primo negozio! Presto apriremo un spazio web con tutti i modelli!

    Arianna
    scaldaparole@gmail.com

    RispondiElimina
  27. Troppo bello carla, troppo bello! la foto di quella libreria m'ha colpito un casino, ci voglio andareeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee

    RispondiElimina
  28. passo per un salutino:-)
    annamaria

    RispondiElimina
  29. Beautiful photo's i must visit this library and get lost between novels and history!

    RispondiElimina
  30. Ciao...:-) Soleluna del blog http://stegnatdepolenta.myblog.it/ ha iniziato una simpatica raccolta con la zucca....partecipa anche tu...entra nel suo blog e leggi il regolamento:-) un bacio
    Annamaria

    RispondiElimina
  31. *arianna: benvenuta nel mio blog!
    ma di niente ;) è un'idea carinissima....poi mi farai sapere quando li metterai in rete ehhh :D

    *onesilentwinter: benvenut nel mio blog anche a te ! e grazie per i complimenti :)

    *annamaria: ciao carissima, ti ringrazio della segnalazione, prendo nota e poi se ce la faccio farò qualcosina....sono per ora impegnatissima...un bacio

    RispondiElimina
  32. mi chiedevo dov'eri finita, ma leggo che sei indaffarata e allora ti lascio un saluto e un bacio, a presto

    RispondiElimina
  33. carla... cosa fai di bello che sei cosi impegnatissima? vogliamo altri aggiornamenti!

    RispondiElimina
  34. *gràgrà: sto studiandoooooo

    RispondiElimina
  35. Carissima...nel mio blog trovi un premio per te:-)
    Annamaria

    RispondiElimina
  36. divino qusto post... e che foto
    veramente bellissimeeeee
    bacioniii lalla

    RispondiElimina
  37. *unika: grazie per avermi pensato ti mando un bacio...e appena ho finito di studiare riprendoa fare i post ehhhhh

    *lalla: ciao lalla, come stai? spero bene:D!
    Grazie per i tuoi complimenti ma il negozio merita davvero e non potevo dire diversamente;) Un baio anche a te carissima ;P

    RispondiElimina
  38. Poderoso questo post sul festival della letteratura di mantova, complimenti!
    L'ho seguito attraverso gli articoli apparsi su Internazionale e sugli altri giornali, ero ancora bloccata in piemonte, ma il prossimo anno, se vuoi, ci andiamo insieme

    RispondiElimina
  39. CARLA, una meraviglia Il Pensatoio (ma anche tutto il post :-D). Una cosa fuori dal mondo, davvero, per noi pazzi frenetici di Roma...
    Aspetto la seconda parte con trepidazione :-D
    Jacopo

    RispondiElimina
  40. *comidademama: volentieri comida, se vieni sarei molto contenta :D Io sono tre anni che ci vado al e Mantova la conosco molto bene ;)
    Bentornata in Italia! :D

    *Jaio: si jaio è proprio un posto particolare e non sai quante iniziative fanno sia per gli adulti che per i bambini!
    Salutami ROMAAAAAA!!!!

    RispondiElimina
  41. Sono golosa di libri e la pausa serale al Pensatoio (tra un evento e l'altro) si è risolta anche per me con un acquisto. Bellissima libreria e bellissima l'idea di costruirla come un Ozionegozio. L'ho inserita nei segnalibri mantovani e magari l'anno prossimo ci scappa anche una formaggiata!
    Ciao!
    sonia

    RispondiElimina
  42. *sonia: benvenuta sonia! Si è proprio un negozio ideale per soffermarsi a degustare qualcosina e trovare libri particolari in attesa degli eventi del
    festival!

    RispondiElimina
  43. Ciao..bellisimo questo post e belle le foto!
    Quando puoi passa da me, un premio ti aspetta...
    baci
    Laura

    RispondiElimina
  44. *dolce e salata: grassiiieeeeee!!!!
    Ho visto il premio che mi haii donato e ti ringrazio molto :D

    RispondiElimina
  45. io mnon ci sono stato ma hai fatto un bel reportage documentatissimo, grazie per averlo condiviso con noi

    RispondiElimina
  46. *gunther: ma di niente, scherzi! Per me è un piacere condividere le mie passioni :)

    RispondiElimina
  47. Ciao Carla, il progetto Scaldaparole continua.
    Ora, tutti i modelli aggiornati sono a questi indirizzi: www.flickr.com/scaldaparole e www.myspace.com/scaldaparole. Grazie! E buona scrittura! A proposito, conosci www.gastronauta.it? Cibo e territorio!!!!

    RispondiElimina

Template by pipdig