martedì 14 ottobre 2008

Tortino di riso al latte, tè matcha e.....

Nella mondo dei Food blogger è scattata l’ora X !!! Raccolte, concorsi, meme, premi e cotilons come in questo momento non si era visto mai! Non so voi, ma io non riesco a star dietro a tutto….

Ed infatti sono un po’ in ritardo con il meme “A Tasty Summer Holiday Souvenirdi Campo di fragole (ma so che Daniela mi perdonerà, vero? chiedo venia)

invece con la raccolta di Soleluna “Ricette con la zucca” sono in tempo!

Ho pensato di fare un’unica ricetta con ingredienti e sapori dal colore caldo che vanno bene per entrambe le raccolte. Con una fava prendo due piccioni come si dice da noi, no so dalle vostre parti!

Allora veniamo al meme lanciato da Daniela tempo fa, un souvenir di sapori e odori cioè una rivisitazione del cibo che più vi ha colpito durante la vostra vacanza.

Beh come sapete, io sono stata a Mantova nel settembre scorso e le specialità culinarie principali sono: i tortelli a base di zucca, la pasta fresca detta Agnoli dei Gonzaga, il risotto alla pilota cioè fatto con le salamelle, la pasta con fagioli e salsicce, lo stufato alla mantovana, la frittata di rane o di cipollotti, le pappardelle con il tartufo e i porcini. Poi tra i dolci, sono rinomati i busolani e le torte margherita e sbrisolona.

La prima cosa che ho mangiato a Mantova anni fà sono stati i famosi tortelli di zucca, l'ortaggio simbolo di questo territorio fra acqua e terra e il risotto alla pilota. E la zucca l’ho mangiata per la prima volta lì, si lo so che tanti di voi diranno, ma dai, non ci credo, suvvia…ma è proprio così, mai mangiata prima di allora perché è un ortaggio un po’ dimenticato qui da noi e quindi se penso alla zucca come cibo mi vengono in mente i tortelli di zucca mantovani o altrimenti la zucca per Halloween ma in questo caso come ornamento! Mia madre si ricorda invece dell’uso della zucca nella sua alimentazione quando era giovane in quanto quella volta non è che c’era tanto da mangiare infatti trattasi di cibo povero ma che né ha fatta di strada, è salita piano piano nelle cucine borghesi e si è ingentilita e arricchita unendosi al burro, al formaggio ed altri ingredienti diventando un piatto molto buono e gustoso e ho scoperto che ha anche ricche virtù!

E’ particolarmente ricca di vitamina A, di minerali (potassio, calcio e fosforo), di molte fibre, e contiene tanta vitamina C e betacarotene, è indicata nella prevenzione dei tumori e per mantenere un corretto equilibrio idrico dell'organismo. Insomma, è un ottimo diuretico naturale. Si possono fare tantissimi piatti e riempire un menù intero dall’antipasto al dolce. E il suo colore arancione così intenso si confonde con quello delle foglie autunnali che in questo periodo si trasformano dal colore rosso all' arancione e poi al giallo.

Non potendo però fare il risotto alla pilota perché ci vogliono le salamelle e non potendo fare i tortelli perché sono di corsa…ho preso il riso l’ho cucinato con il latte, poi ho unito la polvere magica (il matcha) e fatto una vellutata di zucca e porri, partecipando così anche alla raccolta di Soleluna appunto ricette con la zucca, primo frutto stagionale che si può incontrare anche a fine agosto!

L’accostamento del dolce sapore della zucca stufata con i porri e il gusto amaro del tè matcha, amalgamato al riso al latte si è accostato bene e direi che il tortino è stato accolto piacevolmente dalla famiglia, e in più ho messo come guarnizione dei ventaglietti di zucca fatti essiccare nel forno caldo a 180° C per circa 15 minuti.

Ingredienti per il riso al latte e tè matcha
  • 400 gr di riso;

  • 1 litro di latte;

  • una noce di burro;

  • parmigiano reggiano q.b;

  • 4 cucchiaini di zucchero;

  • 4 cucchiaini di tè matcha.

Ingredienti per la vellutata

  • 200 gr di zucca mantovana;

  • 30 gr di porri;

  • olio evo un cucchiaio.

Preparazione della vellutata

Pulire la zucca, privarla di semi e filamenti e poi tagliarla a dadini. Pulire il porro e lavarlo, tritare a parte bianca a rondelle e poi finemente e fatelo stufare in una padella con un cucchiaio di olio evo su fuoco dolce per circa 10 minuti, aggiungere anche un po’d’acqua calda per farlo ammorbidire. Unite poi la zucca tagliata a dadini e mescolate bene sempre su fuoco dolce per altri 10 minuti circa, salate e pepate a vostro piacimento. Quando la zucca sarà tenera, toglietela dal fuoco e appena si sarà raffreddata frullatela in un mixer fino ad ottenere una crema vellutata.

Preparazione del riso al latte

Amalgamare lo zucchero con il tè matcha e portare ad ebollizione per poi versarci il riso. Fare cuocere a fuoco lento mescolando con un cucchiaio di legno. Quando il riso è cotto, toglierlo dal fuoco, e versarlo in un coppa pasta. Attendere qualche minuto, sfilare il coppa pasta e decorare il tortino con i ventagli di zucca, una rondellina di porro e qualche pezzettino di zucca. Mettere la vellutata in una foglia di porro ben lavato e impiattate accanto al tortino.

“Non abbiamo molto tempo a disposizione. Penso che per prima cosa tu abbia bisogno di una zucca. Cenerentola non capì il motivo, ma obbedì e raccolse una grossa zucca. La fata Smemorina agitò la sua bacchetta magica verso di essa, e cantò: "Salagadula, magica bula, bibidi-bobidi-bu...." La zucca si alzò lentamente sul fusto, mentre i viticci arrotolandosi si trasformarono in ruote: in un attimo diventò una stupenda carrozza.”
(Charles Perrault).
Share:

25 commenti

  1. Questo abbinamento di colori e sapori è molto fantasioso. Mi piacciono i tuoi esperimenti!
    Continua così. A presto, Alex

    RispondiElimina
  2. Colori pastello per la tavola, eleganza e creatività come sempre sa fare carla! Buona giornata

    RispondiElimina
  3. non ci credo Carla ...ho un post in programmazione sulla zucca che inizia con la tua fine...la storia di Cenerentola....che bello!!! fantastico risotto molto creativo!! un bacione

    RispondiElimina
  4. molto coreografico:-) un bacio
    Annamaria

    RispondiElimina
  5. *Lo: telepatia Lo? Te lo dicevo che alcune cose ci accumunano.
    Baciotto bellissima

    RispondiElimina
  6. .... e io non resisto!!!! Ma sai che da domenica mi frulla in testa il Salagadula magicabula, bibitibobitibù, fa la magia tutto quel che vuoi tu....
    E funziona davvero!!!!! Ho ripreso a cucinare (ultimamente cuocevo solo fimo) e con gusto, ora sto scaldando il ferro da stiro (sigh!) ho ripreso a fare le consultazioni per gli oroscopi, sto fotografando le mie creazioni, ne sto producendo pure altre, e.... bibitibobitebù!!!!!
    I tuoi post sono irresistibili, cosa non farei per una cena con te, preparatya da te, condivisa con te..... Saragadula.... Acc, forse ci mette un po' a funzionare questo incantesimo, oppure ho già sfuttato la magia disponibile per oggi... Mah!!! Bello che ci sei!!! A presto, Fata Bislacca, Cath

    RispondiElimina
  7. il poco tempo stuzzica la fantasia e
    ....con un piccione...........no....
    con una fava due piccioni...va bè....
    ci siamo capite :-))) ciaoooooo

    RispondiElimina
  8. è una gran bella ricetta, mi paice per uso del matcha nel riso

    RispondiElimina
  9. Complimenti per le tue ricette sempre ricercate negli abbinamenti, originali e coloratissime!
    bacione!

    RispondiElimina
  10. hai ottenuto un risultato cromatico perfetto ;)


    carissima ho una grandissima newssssss!!
    e'appena cominciata la mia grande avventura e collaborazione con un nuovo blog-aggregatore,
    sul mio blog trovi un post dedicato!!

    RispondiElimina
  11. Il matcha in versione salata!
    Gran bella ricetta, e la citazione letteraria ci sta d'incanto :)

    RispondiElimina
  12. Deve avere un sapore delizioso!

    RispondiElimina
  13. Grazie per aver aderito alla raccolta....mi scuso per il ritardo ma un noioso raffreddore mi ha costretto a letto....qunto prima inserisco il link nel post ciao

    RispondiElimina
  14. *claud: si, il connubio molto buono e delicato

    *:soleluna: ma scherzi! è un piacere, è solo che ci vorrebbero le giornate di 48 ore per fare tutto quello che uno vuole;)
    A presto

    RispondiElimina
  15. *elisabetta: ma ciao elisabetta grazie per i complimenti :P

    RispondiElimina
  16. Infatti, anche io come te non ci capisco più nulla tra tutte queste iniziative, non faccio altro che creare cartelle sul desktop dove separo le raccolte, dai meme, dai premi...
    e comunque queste cose mi stimolano parecchio!!
    Complimenti per i tuoi esperimenti, mi piacciono molto! Devo assolutamente trovare il matcha in polvere che quì a pisa sembra più raro di un diamane grezzo!!
    O_o

    RispondiElimina
  17. Manu del blog http://dadomanumarcolucachiara.blogspot.com/ ha ideato una raccolta molto interessante...in questo periodo dell'anno sfido chiunque a non essere interessato a ricettine dietetiche...passa da lei e partecipa anche tu alla raccolta...:-)
    Annamaria

    RispondiElimina
  18. Carla ma che bell'abbinamento!!! Maddai veramente non avevi mangiato mai la zucca? Che sorpresa... mi e' piaciuto molto come hai scritto questo post ;) Ti ringrazio molto per la tua partecipazione :)
    Un bacio grande
    Dani

    RispondiElimina
  19. O bella, mi ero dimenticata di dirti com'è stato il pisa book festival!!
    Allora, tanti libri, incontri interessanti ma una vera delusione da parte degli "dello" stand di libri di cucina. Uno solo, poco fornito, delusione, tanta. La cosa culinaria più bella è stata la lezione di cacciucco tenuta da un famoso cuoco livornese, molto simpatico e affascinante tra l'altro che mi ha fatto venire una voglia di cacciucco che me lo sogno tutte le notti!!! In compenso ho comprato 10 libri tra i quali un manualetto scritto da Julia V. Nakamura sulla cerimonia del tè. Insomma ricapitolando, 10 e lode per l'evento, 1- per chi si è occupato del settore cucina....
    baciozzi e buon week end...
    ^____^

    RispondiElimina
  20. *unika:mammai mia un'altra? ci vogliono quattro mani per far tutto! Appena posso vengoavedere e vedo se riesco a farla. Comunque grazie dell'invito:D

    *campodifragole: il piacere è tutto mio Dany! ^____^

    *susinastregadeltè: ma dai, non dirmi!!! A proposito del tè domani sera vado ad un evento qui in zona dove stopreparandodiverse cosucce con il tè....poi vi racconterò...
    Notte carissima:D

    RispondiElimina
  21. Ma che bella ricetta e che belle foto! Tanti complimenti!
    Buon fine settimana!
    Marty

    RispondiElimina
  22. sono belle le foto, è sempre bello il modo di presentare. mi prendo pero' la licenza di leggermi con calma il post sui cannelloni....è troppo, troppo bello!

    RispondiElimina
  23. carlettaaaaaa...dai agita la bacchetta e fammi arrivare un pò polverina magica!!
    Salagadula, magica bula, bibidi-bobidi-bu...."
    funzionerà????
    uff..mi dici dove lo posso trovare. pleaseeeee
    voglio sperimentare!!
    buonissima serata
    bacioniiii

    RispondiElimina
  24. *brii: guarda brii...dall tue parti non credo che ci siano negozi dove si vende il tè matcha, ma ti lascio il link al mio post dove indico i posti dove si può trovare ^__^ ciao a presto :D

    Dove puoi trovare il tè matcha

    RispondiElimina

Template by pipdig