giovedì 11 dicembre 2008

Dolci e decori!

E voi come decorate la vostra casa e il vostro albero di Natale? Con i colori classici di sempre come l'oro, l'argento, il rosso o vi sbizzarite a inventarvi addobbi nuovi e fantasiosi? L'albero di Natale di solito esprime il gusto della signora di casa e ne rileva la sua personalità e carattere no? Io quando avevo i bambini piccoli decoravo l'albero di Natale con oggetti molto semplici tipo fiocchi in tessuto di raso o di velluto o palline di plastica, si sa i piccoli vanno sempre a toccare tutto e quindi niente di delicato o di vetro, e le lucine erano quelle piccoline colorate e musicali, giusto per stupirli un po'. Oggi che i miei figli sono grandicelli ho tirato fuori le palline di vetro trasparenti di mia mamma, dipinte a mano dai colori pastello e bianco, delicatissime e molto rare. Poi alcune nè ho comprate all'Ikea che sono solo di vetro soffiato, altre sono a forma di cuore, di pigna, di albero e di campana con brillantini e luccichii di colore bianco e le luci sono semplicemente bianche a intermittenza, in modo che la loro luminosità non possa interferire con i colori delle decorazioni dando all'albero un aspetto più elegante e rendendo l'atmosfera più soft. Ho comprato dei sottili nastrini di raso colore rosso e rosa antico e li ho messi sulla sommità delle palline e appese all'albero. La punta dell'albero è una grande stella color argento con sotto un fiocco di raso rosso.
Fuori dalla porta ho appeso invece della solita ghirlanda di pino, una renna di legno color bianco con sopra la scritta Merry Christmas! Decorare l'uscio di casa per me è molto importante perchè è un modo di augurare un Buon Natale non soltanto agli amici e parenti che ti vengono a trovare ma anche alle persone che non conosci ma che passano davanti all tua casa.
Ecco dopo aver messo tutte le varie decorazioni ci si rende conto di quanto sia suggestivo il Natale, se poi il rito è accompagnato dalla complicità di tutta la famiglia lo spirito del Natale è ancor più bello!

Se avessi anche un bel camino con della legna scoppientante sarebbe il massimo ma per il momemto mi accontento delle candele svedesi accese, quelle che quando si consumano si trasformano in un fiore.

E durante questi giorni di clima natalizio c'è anche un profumino di biscotti appena sfornati, di cioccolatini, di torte e dolci a non finire, come questo Cake ciocco-cannella-banana, bastoncini di arancio candito ricoperti di cioccolato fondente e il cake al tè matcha, cioccolato bianco e pistacchi.
Ingredienti:
-125 gr di burro;
-150 gr di zucchero;
-175 farina;
-2 uova;
-1 cucchiaino di cannella;
-½ bustina di lievito;
-1 pizzico di sale;
-2 banane ben mature;
-50 gr di gocce di cioccolato;
-50 gr di nocciole già tritate.
Setacciare assieme farina, lievito e un pizzico di sale. Far sciogliere il burro a temperatura ambiente, poi frullare lo zucchero con il burro fuso; continuando a frullare con il mixer aggiungere le uova una alla volta e poi le banane schiacciate con una forchetta. Inserire la farina con il lievito e sale, un cucchiaino di cannella e 25 gr di gocce di cioccolato e amalgamare il tutto delicatamente.
Mettere il composto in una forma da plumcake icoperto da carta da forno e guarnire con le gocce di cioccolato rimaste e le nocciole tritate. Infornare a 180° per circa 20 minuti.
Arancio candito ricoperto di cioccolato fondente

Cake ciocco-cannella-banana


Cake al cioccolato bianco, tè matcha e pistacchi (ricetta presa dal cavoletto)
Ingredienti-180 gr di farina;
-180 gr di zucchero;
-180 gr di burro;
3- uova;5
-50 gr di pistacchi non salati;
-100 gr di cioccolato bianco;
-2 cuchiaini di tè matcha;
-un cucchiaino di lievito per dolci;
-un pizzico di sale;

Sbattere i tuorli con lo zucchero. Incorporare il burro fuso, la farina, il sale e il lievito. Montare i bianchi a neve e incorporarli delicatamente. Dividere l’impasto in due. Far sciogliere il cioccolato a bagnomaria e amalgamarlo con metà dell’impasto. Incorporare il tè matcha nell’altra metà. Rivestire una teglia da plumcake con della carta da forno, versarci l’impasto al matcha poi quello al cioccolato bianco, con un cucchiaino, fare due o tre movimenti dal basso verso l’alto, in modo da creare l’effetto marmorizzato. Tritare grossolanamente i pistacchi e distribuirli sulla superficie. Infornare a 170° per circa 45 minuti, fare la prova dello stecchino prima di sfornarlo e lasciarlo raffreddare su una griglia.

Il est doux, à travers les brumes, de voir naitre.
L'etoile dans l'azur, la lampe à a fenètre.
Les fleuves de charbon monter au firmament
Et la lune verser son pale enchanement.

Com'è dolce veder nascere, tra le nebbie,
la stella nell'azzurro, la lampada alla finestra.
I fiumi di carbone salire al firmamento
e la luna versare il suo pallido incanto.

da "I fiori del male - Quadri parigini" Charles Boudelaire
Share:

15 commenti

  1. Qui si respira il Natale, che bello!
    Noi facciamo due alberi, uno nella casa di Roma e uno in Abruzzo dove passiamo le feste. Quello a Roma è tutto bianco e argento, con le palle di Natale dipinte da mia madre negli ultimi anni. Mentre quello abruzzese viene fatto con gli addobbi di quando ero piccolissima, le stelle di paglia, il fiocchi di nastro rosso fatti con le mie manine. Ci tengo moltissimo a quell'albero e guai a chi vuole cambiare qualcosa.
    Un abbraccio
    Alex

    RispondiElimina
  2. Buongiorno tesoro! che bellissime decorazioni...ma soprattutto :-P che buonissimi dolci! accidenti mi riesci a stupire ogni volta e io mi sento male al pensiero di non avere mai abbastanza tempo per passare da te! uff...però ti mando un bacione enorme e un caldo abbraccio!
    Silvia

    RispondiElimina
  3. Dolcissima Carla, buongiorno! Com'è dolce l'approdo al tuo blog, con i colori soffici, la musica che culla, la neve che fiocca... Belle e buone, le tue ricettine! Noi le decorazioni natalizie le facciamo soltanto a partire da due metri in su, perchè la mia gatta ne va pazza e non se ne salva una! Entra nell'albero, si siede nel mezzo del Presepe...non ti dico! Però la casa è allegra lo stesso: tralci di edera e rami intorno alle finestre e...ai lampadari! Candele e candeline ovunque,poi un albero/candeliere in rame e soprattutto...la tavola del cenone e del pranzo, in cui mi sbizzarrisco! Un bacio grande

    RispondiElimina
  4. Quest'anno ho pensato ad un albero naturale con decori bianchi che ricordino la neve ed ho intenzione di realizzarlo con delle piccole pigne secche che ho già procurato (oggi pomeriggio passo alla'azione).
    I tuoi dolci sono magnifici e con i loro profumi non fanno che esaltare l'atmosfera natalizia dela tua casa che hai saputo mirabilmente descrivere
    Ciao

    RispondiElimina
  5. eh si, anche a casa nostra ormai siamo tutti cresciuti..e si sfoderano anche gli oggetti più delicati...putroppo rimane sempre qualcuno di sbadato che combina disastri però ;)
    buonissimi questi cake...e splendide le palle di natale!!!
    bacioni

    RispondiElimina
  6. Che bella atmosfera di tranquillità e pace si respira entrando nel tuo blog.....e poi sei bravissima...non una ma tante ricettine, una più meravigliosa dell'altra!
    Complimenti Carla, un bacione

    RispondiElimina
  7. Che post meravigliosamente natalizio!!! Io l'albero l'ho fatto giusto ieri sera, ho scelto come colri l'argento, il bianco ed un tocco di viola...detto così può sembrare strano, ma ti asssiucuro che nel complesso è molto carino;-)

    RispondiElimina
  8. L'atmosfera natalizia che ci hai suggerito è davvero commovente e mi fa sentire molto in colpa per essermi limitata all'albero e a pochi decori, non ho sfornato nemmeno un biscottino allo zenzero, non accendo mai le candele né gli incensi alla cannella, non attacco mai le lucine dell'albero... Prometto che da stasera lo farò!

    RispondiElimina
  9. invece qui l'albero è quello del galletto....le suepalline e decorazioni da single...ma mi piacciono tutto sull'argento e tutto ikea...con un presepino che h ailfondo colorato da gnoma e galletto....un bacio tesorina e complimenti per i dolci

    RispondiElimina
  10. che belle queste decorazioni natalizie...io quest'anno tutto dorato:-)
    Annamaria

    RispondiElimina
  11. Oro oro tutto d'oro addobbi e albero è tutto uno sbrilluccico!!!!Le tue foto sono stupende e anche le ricettine:)))Bacione grande

    RispondiElimina
  12. che bello Carla...aria di Natale pulita, mi piace davvero tutto qui da te...anch'io metto la mia ghirlanda fuori dalla porta, proprio per i passanti é come comunicare i miei auguri senza le parole. L'albero quest'anno é con tutte le palline comprate nei diversi periodi, a secondo come volevo colorare, c'é stato l'anno del beige, l'anno del rosso, l'anno del bianco, l'anno del verde, ho mischiato tutto, con decori d'argento che ho fatto l'anno scorso...avevo voglia di colori.
    Complimenti e grazie per il buon dolce dai colori e profumi natalizi...*___*

    RispondiElimina
  13. Ciao Carla; "L'albero di Natale di solito esprime il gusto della signora di casa e ne rileva la sua personalità e carattere" dici tu; ti invito a vedere il mio, fuchsia!!! Io ci metto l'albero ed il caminetto, ma non ti faccio mancare nemmeno le candele Lutus che si aprono a fiore e tu porti il dolce!! Va bene? Un grande abbraccio, lascio la luce accesa e le candeline sull'uscio così non ti perdi sotto la neve!

    RispondiElimina
  14. Ma che bello conoscere i vostri adobbi natalizi! Mi ha fatto molto piacere sapere come sono fatte le vostre decorazioni...così quando vi penserò in questi giorni di festa saprò immaginare l'atmosfera in cui sarete :)

    *onde99: dai onde sei perdonata se però metti almeno una piccola cosa che simboleggi il Natale ;)

    *semprefata bislacca: non avevo dubbi che il tuo albero era di color fucsia :D ahahhah sei un mito! vedo di trovare la strada per arrivare da te...che bello la neve...metterò i scarponi allora...
    Beata te che hai la bianca soffice neve
    Un bacione

    RispondiElimina

Template by pipdig