lunedì 7 settembre 2009

Crostata di fichi con doppia farcitura!


Buon inizio settimana a tutti! Continuo con un'altra ricetta avente come ingrediente questo frutto dalla polpa molto morbida e zuccherina e che sto incominciando ad apprezzare sempre più e dato che si abbina facilmente ai dolci e che sempre su Sale & Pepe di settembre ci sono delle ricette golosisssime ho voluto sperimentare questa volta la crostata di fichi! Sinceramente una ricetta con un livello di difficoltà più alto rispetto al primo dolce che avevo preparato di cui niente di complicato. In questo caso si doveva prepare la pasta frolla e si sà che la pasta frolla è per eccellenza la pasta base delle crostate, delle tartellette e dei biscotti, è insuperabile per la sua croccantezza e friabilità. Il problema è che non esiste una sola ricetta per la pasta frolla, ma infinite combinazioni degli ingredienti di base per ottenere una pasta morbida e friabile e altrettanti metodi di procedura affinchè risulti ottima! Mia madre ci mette sempre un cucchiaino di lievito perchè si mantiene meglio per più giorni e lo zucchero a velo, la zia non la mette per niente in frigo, la stende subito e la inforna, lo chef che ora non mi ricordo il nome dice di tenere la crostata in frigo prima di infornarla, chi usa il mattarello in acciaio e la stende su due fogli di carta da forno, insomma le soluzioni sono infinite ma chi avrà ragione? Basta sperimentare per credere. Per ora mi sono tenuta a quello che diceva la rivista e non ho avuto grosse difficoltà. Solo il passaggio dello stendere la pasta l'ho fatto mettendola tra due fogli di carta da forno perchè altrimenti mi si sbriciolava per il resto tutto uguale a quello che c'è scritto nella rivista. Solo che la ricetta prevedendo una farcitura di fichi ha richiesto più tempo per farla mentre la spennellatura mi è piaciuta molto dato che mi sembrava di pitturare e decorare un quadro :-)

Ingredienti:

300 gr di farina 00;

150 gr di burro;

1 uovo intero e 2 tuorli;

180 gr di zucchero;

650 gr di fichi bianchi;

un limone non trattato;

un dl di latte;

40 gr di farina di riso;

2 cucchiai di Porto bianco;

2 cucchiai di confettura di fichi;

un pizzico di sale.
Preparazione:
Per la preparazione della pasta frolla mettere la farina nel mixer insieme al burro freddo fatto a pezzetti, 80 gr di zucchero e un pizzico di sale sino a formare delle grosse briciole. Unire poi i tuorli e l'uovo intero e frullare per ottenere un composto a forma di palla. Avvolgere il tutto in una pellicola trasparente e farla riposare in frigo pe circa mezz'ora. Nel frattempo cominciare a sbucciare 350 ge di fchie far frullare la polpa con la scorza del limone grattuggiata, il resto dello zucchero rimasto cioè 100 gr e la farina di riso. Mettere in una pentola e fare cuocere la cema a fuoco dolce pe circa 5 minuti e poi far raffreddare mescolando ogni tanto. Prendere la pasta dal frigo e stenderla su due fogli di carta da forno e metterla in uno stampo imburrato da crostata con base di 20 cm. eliminare l'eccendenza con il mattarello e punzecchiare il fondo con i rebbi di una forchetta. Coprire con carta da forno bagnata e strizzata bene e riempire con dei fagioli secchi o qualsiasi altro legume che avete a disposizione. Infornare a 180° pe circa 20 minuti dopodichè togliere i fagioli e la carta e cuocere per altri 5 minuti e far raffreddare. Una volta raffreddata la crostata versare la cema e decorare con i fichi rimasti lavati e affettati e spennellare con un po' di confettura diluita con due cucchiai di Porto bianco a fiamma bassa.

Ve le ricordate le bottigliette mignon che andavano di moda trenta/quaranta anni fà? Ecco queste sono di mio padre che avendole viste l'altra volta mentre rovistavo nella credenza del salone dei miei genitori per cercare il Porto me lo sono portate a casa per ricordo e il mio micio (Fiocco) si stava appisolando vicino ad una di queste...non è ubriaco ehhh? La bottiglietta è proprio così metà piena...il tempo ha fatto evaporare la parte rimanente...




Partecipo anche con questa ricetta alla raccolta:

Share:

15 commenti

  1. Eh va beh, voglioooooooooooooooo! ;)
    Vista sulla rivista bellina eh, ma acccussì d'azzanno repentino proprio! ^.^

    RispondiElimina
  2. Questo numero di sale e pepe ci ha veramente conquistate tutte eh?? Io me lo sfoglio sempre ormai lo so a memoria! Bellissima la tua versione, nient'altro da dire! Ciao e buona settimana
    Sara

    RispondiElimina
  3. L'ho preparata anch'io sabato ma con la MIA frolla.Sai che mi asettavo qualcosa di meglio?Forse perchè la crema di fichi più i fichi sopra inclusa la confettura è troppo...boh non mi ha entusiasmato ma è cmq molto scenica, no?

    RispondiElimina
  4. Sarà stata anche una preparazione laboriosa, ma a vederla si capisce che ne è valsa la pena: questa crostata è bellissima e non solo ti è sembrato, preparandola, di dipingere un quadro... ma sembra proprio un quadro!!!

    RispondiElimina
  5. Bellissima questa crostata! e anche buona con la doppia farcitura!
    perchè non partecipi alla nostra raccolta sui fichi? ci farebbe davvero molto piacere ;)
    un bacione

    RispondiElimina
  6. ho visto quella torta su sale e pepe e devo dire che la tu aè erfetta...i fichi che buoni....io non riesco a metterli da parte per cucinare..me li mmangio tutti...fortuna la mamma del galletto ne fa marmellata....un bacio a te e al tenero Fiocco :)

    RispondiElimina
  7. mamma che golosita'estrema!!!

    RispondiElimina
  8. *VanigliAli: ciaooo!!! Bacisss

    *Sara:eh già :) vedo che siamo in tanti ad acquistare Sale & Pepe ma dato che è una risvista di cucina ben fatta non avevo dubbi ;-)

    *Monique:ciao monique!guarda io invece sono partita nel senso contrario al tuo...cioè pensavo che la farcitura di fichi con poi sopra la decorazione con le fette di fichi fosse troppo Fico!? :) e allora non ero molto convinta a farla anche perchè i fichi per l'appunto mi hanno conquistato ultimamente...ma e qui sta la decisione poi di averla fatta che volevo provareuna crostata con guarnizione di frutta e avendo spulciato quasi tutto l'albero di mia zia avevo un cesto enorme da far fuori! Quindi ho provato questa e ti dirò mi è piacuta...non mi ha stomicato tutta questa quantità di fichi...e la pasta frolla è venuta friabile e deliziosa :-) Certo è spettacolare questo non lo nego però anche buona lo devo ammettere e i gusti son gusti...no? :-)

    A presto

    RispondiElimina
  9. Pardon! volevo dire stomacato sorry!

    RispondiElimina
  10. *onde99: si molto laboriosa e poi sai...quando una cosa la fai per la prima volta ti sembra sempre che sia più difficile di quello che sembra...gracias per i complimenti ;-)

    RispondiElimina
  11. *manu e silvia: occheiiii!!! Ho aggiunto tutto...link...banner...ecc...
    :))))))


    *Lo: per fortuna và che la mammma del galletto te la conserva ;-) almeno ne puoi mangiare anche d'inverno! Grazie per il bacio sia da parte mia che di Fiocco ;-)

    *mirtilla: slurp :)

    RispondiElimina
  12. come al solito la fine del mondo.
    merci carla cara, dai dolci meraviglia!

    RispondiElimina
  13. Queste due ricette con i fichi sono superlative!!!
    Anche mia madre ha queste mini bottiglie da collezione :))

    RispondiElimina
  14. *nina: cara nina, ma grazie a te che mi addolcisci sempre :-) Sto rivalutando molto i fichi! Chissà perchè prima non li adoravo...ma per fortuna si cambia ;-)

    *lenny: ciao lenny! Molte grazie e detto da te che sei bravissima in cucina che dire...mi emozioni :) Un bacio

    RispondiElimina
  15. ottimi, come ho visto ieri su un blog, anche con i formaggi caprini

    RispondiElimina

Template by pipdig