martedì 4 maggio 2010

Spaghetti ai frutti di mare per consolarmi un po'!

Spaghetti ai frutti di mare
Domenica eravamo partiti pieni di propositi, anche se il tempo non prometteva bene noi eravamo ottimisti, contenti ed entusiasti di andare a SQUISITO a San Patrignano circa 100 km da dove abito. Dicevo eravamo partiti per andare lì ma poi una pioggia battente si è rovesciaita su di noi e non avevano un ombrello! No dico nessuno nemmeno uno di noi quattro si era portato l'ombrello! Ottimisti vero? Si troppo! e siccome per entrare dovevamo parcheggiare molto lontano dall'evento e prendere la navetta con una fila di persone lunghissima sotto nuvole di pioggia fitta fitta, decidiamo di tornare verso Rimini per comprare gli ombrelli. Ma tornati indietro, il traffico riminese ci avvolge in una lunga coda quasi interminabile (anche sotto la pioggia la gente gira lo stesso ehm)! Arriviamo alle Befane (centro commerciale grandissimo) dove ci aspettano altre code e semafori. Guardiamo l'ora, è quasi mezzogiorno e facendo due calcoli veloci - entrare al centro, comprare gli ombrelli, ritornare a San Patrignano, prendere la navetta e andare all'evento - ci accorgiamo che sarebbe stato molto difficile farcela in breve tempo!  Sconsolati e scoraggiati deciamo di abbandonare l'idea e optare per un ristorante nelle vicinanze di San Leo che sapevamo della loro cucina a base di erbe di campagna. Ci promettiamo che il prossimo anno ci saremo e più organizzati! Allora per consolarmi di tutto ciò e dopo aver saputo alcune notizie come questa di Anice & Cannella, a cui va le mie congratulazioni, dopo aver sognato di fare le dejeuner sur l'herbe, un pic-nic di lusso con dei menù pensati e preparati da cinque chef di alta cucina italiana, dopo aver immaginato di mangiare i cibi di strada come le bombette di Alberobello, la focaccia Pugliese e Ligure, la Porchetta di Ariccia e altri cibi mi son preparata questo sughetto ai frutti di mare!

Spaghetti ai frutti di mare

Spaghetti ai frutti di mare di mia mamma

Ingredienti per 4 persone

400 gr di spaghetti - mezzo kg di vongole - mezzo kg di cozze - dieci mazzancolle - dieci code di gambero - due calamari - una quindicina di pomodorini a ciliegia - olio e.v.o q.b. - vino bianco q.b. - tre spicchi d’aglio - prezzemolo tritato q.b. - mezzo peperoncino frresco tritato - un sale marino q.b.

Preparazione del sugo ai frutti di mare

Prendere le vongole e farle spurgare bene in acqua salata per circa 30 minuti, lavarle molto ma molto bene e metterle in una padella con un spicchio d’aglio e un cucchiaio circa di olio evo. Spruzzare con del vino bianco e cuocere con il coperchio sino a che i gusci risulteranno aperti.

Pulire bene le cozze eliminando il filamento nero esterno (la cosiddetta barbetta) e procedere come la cottura delle vongole. Sgusciare i molluschi e conservarli nella loro acqua di cottura (potete anche filtrarla con una garza).

Sgusciare le code di gambero, lavarle e tagliarle a pezzetti; lavare i calamari, tagliarli a pezzetti, lavare con cura le mazzancolle e tenere tutto da una parte. In una padella capiente scaldare l’olio con un spicchio d’aglio, unire i calamari tagliati a pezzetti e sfumarli con un po’ di vino, aggiungere poi i pomodorini a ciliegia, tagliati a metà e il peperoncino. Far cuocere a fuoco vivace per circa 5 minuti e unire le code di gambero e le mazzancolle intere e a seguire le vongole e le cozze con la loro acqua. Cucinare per circa 10 minuti o sino a che il sugo non si sia addensato.

Far bollire l’acqua con del sale marino, versare gli spaghetti, scolarli al dente e versarli nel sughetto preparato. Aggiungere del prezzemolo tritato e saltare la pasta sino ad amalgamare i sapori e gli odori.

e così mi sono consolata! :)
Share:

15 commenti

  1. guarda mi consolerei pure io sono divini!!!!

    RispondiElimina
  2. mmmm.... secondo me sei stata mooolto meglio tu che quelli che son andati a squisito.
    non ho letto grandi cose. più che altro grandi critiche..... meglio carla!

    RispondiElimina
  3. mi spiace!!!!
    però la pasta è assolutamente consolatoria!

    RispondiElimina
  4. ma si dai, non è andata troppo male. quegli spaghetti sono semplicemente meravigliosi

    RispondiElimina
  5. woooow...voglio consolarmi anche io....e qui in irlanda piove sempre, quindi un pretesto lo trovero'...
    Complimenti, la seconda foto si fa mangiare con gli occhi! Ho appena scoperto il tuo blog...continuero' a seguirti se offri queste consolazioni...;)

    RispondiElimina
  6. Mia cara, questo tempo infame sta rovinando tutti i bellissimi eventi foodie in corso. Hai scelto un ottimo modo per consolarti, però! Inoltre sono molto intrigata da questo ristorante che propone una cucina a base di erbette, il menu dev'essere delizioso!

    RispondiElimina
  7. *Ely: si si è un sughetto molto stuzzicante e frizzante :) e succhiare le mazzancolle ti ripaga la atic fatta nel preparare tutto ciò ;)

    *Babs: davvero?! allora tutto sommato non mi è andata proprio male :)

    *Alem: si molto consolante, ti ripaga abbastanza :)

    RispondiElimina
  8. *dede: è un piatto che mia mamma fà spesso anche perchè qui di pesce se ne trova abbastanza e la sua ricetta è davvero un portento! :)

    *Albicoccca: ciao! stai in Irlanda?! Ma quanto mi piace quella terra! beh certo la pioggia li è di casa ma sta diventanto un abitudine anche qui! Le stagioni anzi la natura si sta rivoltanto giustamente a tutte le porcherie fatte dall'uomo! Grazie per i complimenti verrò a trovarti anch'io! :)

    *onde99: non mi dire niente guarda...oltre agli eventi questo tempo piovoso sta rovinando anche tutte le semine dei vari orti...così non avremo le verdure e gli ortaggi in quantità giusta per essere distruibuita a noi comuni mortali :(

    Il ristornate dove siamo stati era semplice ma carino e si trova in alto ad una montagna con un panorama molto bello!

    Abbiamo mangiato dell'antipasto alle erbe di campagna e pasta fatta in casa come le tagliatelle ai funghi porcini, gnocchi al tartufo e ravioli farciti...

    Proprio buoni ;)

    RispondiElimina
  9. Aahhh golosona che bel modo di consolarsi !! Hai fatto bene, sembra davvero ottima !!
    Buona domenica :-)

    RispondiElimina
  10. Il tuo blog ha attirato la nostra attenzione per la qualita delle sue ricette.
    Saremmo felici se lo registrassi su Ptitchef.com in modo da poterlo indicizzare.

    Ptitchef e un sito che fa riferimento ai migliori siti di cucina del
    Web. Centinaia di blog sono gia iscritti ed utilizzano Ptitchef per
    farsi conoscere.

    Per effettuare l'iscrizione su Ptitchef, bisogna andare su
    http://it.petitchef.com/?obj=front&action=site_ajout_form oppure su
    http://it.petitchef.com e cliccare su "Inserisci il tuo blog - sito"
    nella barra in alto.

    Ti inviamo i nostri migliori saluti

    Vincent
    Petitchef.com

    RispondiElimina
  11. Poi hai smesso di postare sopraffatta dalla pioggia che non smette da quel giorno ?! :)

    Scrivere, scrivere, scrivere, scrivere, scrivere, scrivere, scrivere, scrivere, scrivere, scrivere, scrivere, scrivere, scrivere, scrivere... e poi leggere, leggere, leggere, leggere, leggere, leggere, leggere, leggere, leggere, leggere, leggere.

    Quando ti ricapita un periodo migliore di questo ;))

    RispondiElimina
  12. Consolatorio, moooooolto consolatorio!

    ciao carletta.

    RispondiElimina
  13. ecco, vorrei tanto consolarmi anche io con questa gustosa ricetta di pasta.
    POSSO??

    RispondiElimina
  14. ottima ricetta!! non tutti sono capaci a spiegare come si fanno certe ricette. la buttano li' e poi tu devi arrangiarti, tu invece ha spiegato passo passo tutto come se stessi io vicino a te: bravissima e complimenti!!!

    RispondiElimina

Template by pipdig