lunedì 4 luglio 2011

Un mazzo di cardi in seme dall’Orto Antico

Questa mattina avevo due ore libere, il tempo era favorevole, il sole c’era e i temporali questa volta non si sono messi di traverso! Quindi ho preso la macchina sia quella a quattro ruote che quella fotografica e sono partita. Me ne sono andata nell’Orto antico a rilassarmi un po’!  Avevo bisogno di tranquillità e di quiete e soprattutto di silenzio. Ho ammirato tutto quello che c’era con calma scrutando bene ogni pianta. Anche quest’anno i pomodori crescono a pieno ritmo, appena si allungano vengono legati con la rafia alle canne, già mi immagino che oltre a farne colorate e saporite insalate, verranno  invasate per farne delle meravigliose macedonie e conserve. Le piante di pomodori si separano di circa 40/50 cm e tra esse si intravede il ciuffetto di un bel sedano. Le  varietà: il pomodoro di Monte San Vito, lo  yellow pear, il chocolate, il  green zebra e lo yellow stuffer e tante altre che ora non mi ricordo il nome…Sulla sinistra dei pomodori, una vivace e alta fioritura di cardi dalle foglie verde argento spicca verso l’alto, con i suoi fiori violetto e blu indaco. Sono uno sbocciare continuo per poi diventare seme da raccogliere. La varietà è il Gobbo di Lucca. I cardi in fiore sono di una bellezza unica. Certo prenderli in mano non è piacevole perché oltre a pungerti, ti lasciano qualcosa di appiccicoso che non so definire ma la tentazione di vederli in un bel vaso in casa è molta che vabbè ne ho raccolti un po’ e ne ho fatto un bel mazzo con assieme dei piccoli girasoli e un po’ di camomilla. Piante di zucchine invece si elevano da terra per pochi centimetri ma ricche di fiori e di ortaggi. Varietà dal colore verde, giallo e bianco colorano un fazzoletto di terra: la genovese, la gold, la gialla rugosa friulana e la mezza lunga triestina bianca. E poi girasoli, girasoli e girasoli fanno da contorno all’orto come se fosse una staccionata. Ho raccolto un po' di zucchine e qualche fiore e con il bel mazzo di cardi mi sono messa seduta su un muretto di fianco all’orto e ho provato a giocare facendo una composizione nei miei stivali di gomma. Così eccomi qui a condividere con voi queste foto in modo che possiate vedere com’è la natura con i suoi ortaggi in questo periodo dell’anno. Spero di trasmettervi la bellezza e nello stesso tempo la semplicità di questo spettacolo. Anche le piccole cose anzi credo che soprattutto le piccole cose come queste aiutano a far ritrovare le energie in un momento di stanchezza. Mi sono emozionata davanti ai colori dei cardi in fiore e davanti a quei piccoli ma lavorativi insetti che volano da un fiore all’altro e quando si posano sulle corolle, le loro delicate zampette si muovono freneticamente come dei piccoli operai. Api e coleotteri atterrano e decollano  velocemente senza vedere che tu sei lì a fotografare, tantè che quando mi sono avvicinata per fare le foto ho rischiato molto! Ma la sensazione appagante che mi dà nel soffermarmi a guardare tutto questo è di un immenso piacere. Armonia e emozione, colore e sfumature,  silenzio e fruscio, terra e acqua, fiori e ortaggi.
Ora vi lascio guardare senza interrompervi :-)



Questa è invece la mai piantina di pomodoro con il primo frutto della stagione, carina vero? Basta prendere una fioriera riempirla con della terra universale, inserire il seme, innaffiare ogni tanto e dopo un po’ di tempo spunterà un pomodorino! Son proprio delle soddisfazioni! Provate anche voi!

P.S.: blogger ultimamente mi sta dando dei problemi nel commentare, nel pubblicare il carattere del testo come vorrei e varie...quindi se non vedete i miei commenti capite il perchè...sperando che si risolvino il più presto possibile! Ora ho provato a cambiare la finestra dei commenti e sembra che così vada bene...vediamo se si risolvono gli altri! A presto Carla!

Share:

9 commenti

  1. Ciao Carla bellissimo il tuo post.E proprio vero la natura con il suo verde ei suoi colori rilassa l'animo e il corpo.Sai una cosa? Proprio ieri sera sono andata alla ricerca dei pincicarelli che hann molto in comune con quello che hai scritto.Vediamo se riesco a scriverci un post.Un grande abbraccio a presto.

    RispondiElimina
  2. Ieri hai pubblicato questo bel post sull'Orto Antico fotografando cardi e insetti, contemporaneamente io pubblicavo un post su cardi e insetti del mio orto.
    Bello no?, un filo orticolo ci lega!
    Un saluto e un abbraccio
    guglielmina

    RispondiElimina
  3. C'è stato un problema identificativo, ora riprovo


    Ieri hai pubblicato questo bel post sull'Orto Antico fotografando cardi e insetti, contemporaneamente io pubblicavo un post su cardi e insetti del mio orto.
    Bello no?, un filo orticolo ci lega!
    Un saluto e un abbraccio
    guglielmina

    RispondiElimina
  4. che post meraviglioso.........

    RispondiElimina
  5. *annamaria: si dai e sai anche come cucinarli? Io conosco la versione in potacchio :) se la faccio la posto!

    *giardinofiorito: ma più di un filo orticolo ci accomuna direi :))) una matassa di fili :)

    Ho visto il tuo post pochi minuti fa...bellissimo e quell'insetto tutto rosso? un bijoux ;)

    *simo: grazie simo...un baciotto :)

    *l'orto di Michelle: grazie mirco!ehi ti è arrivata la mail???

    RispondiElimina
  6. che meraviglia!! ci lasci senza parole! un post bellissimo con delle foto a dir poco stupende

    RispondiElimina
  7. Cara Carla se passi dalle parti del mio blog c'è una sorpresa per te.
    A presto.

    RispondiElimina
  8. che meraviglia! perfetto per miOrto di ortodimichelle...
    un saluto
    simonetta

    RispondiElimina

Template by pipdig