lunedì 21 novembre 2011

No knead bread (pane senza impasto) con zucca e semi di papavero :)

Quando lessi questo post di Elena era proprio in questo mese dell’anno (nemmeno a farci apposta) solo che era il 2007! Lei allora viveva a Boston con la sua famiglia e aveva sul lato  destro del blog una foto di una bambina piccola e bionda con in mano un bicchiere di latte! E come Header aveva una foto di un bel mazzo di rosmarino in fiore! Il nome del suo blog “ComidaDeMama” vuol dire “Il cibo della mamma” J. Oltre alle ricette di cibo postava anche i viaggi che faceva, come quelli a New York dandoci informazioni e indirizzi vari sui Food Market, locali e negozi. Mi ricordo che quando leggevo i suoi post  mi perdevo nelle sue foto e nei suoi racconti e sognavo davanti allo schermo del PC perché andare a NY era sempre stato un sogno per me! Allora ancora non avevo aperto un blog di cucina ma avevo iniziato a leggere on line le prime Food blogger come Sigrid alias cavoletto, Elena alias ComidaDeMama e Cuoche dell’altromondo alias Alex e Marina ora divenuto Foto e fornelli alias Alex e altre ancora che già avevano anticipato quello che sarebbe stato poi il nuovo fenomeno nella blogsfera Italiana! una realtà sempre in continua crescita! Di cui molte ne hanno fatto un lavoro! Questa ricetta del pane senza impasto mi aveva colpito molto sia per la semplicità nel farlo (pochi sforzi) che per la bellezza del pane! Avevo visto anche il video. Dopo un anno di letture  anch’io ho aperto un blog di cucina, era il mese di marzo del 2008 e mi lanciai anch’io ad occhi chiusi nella rete :) e piano piano leggendo di qua e di là ho cominciato a conoscere virtualmente e non solo virtualmente ma anche di persona alcune persone che stanno dietro al blog ed a sperimentare le nuove ricette da ogni parte del mondo! Ecco in quel istante mi si è aperto un mondo davanti ai niei occhi, anzi una Bibbia della cucina! Mi piace conoscere nuovi sapori, nuovi ingredienti, nuove culture culinarie, mi piace sperimentare in cucina nuovi abbinamenti. e trovare allora le spezie e gli ortaggi che vedevo sul Web era un impresa ardua (oggi già va meglio) per fortuna :) Per fare questo pane mi occorreva una pentola di ghisa anche se avrei potuto farlo con un tegame di alluminio coperto con della carta argentata da forno. Ma a volte e forse direi molto spesso sono perfettina. Però quest’anno mi è stato donato il lievito madre, ho incominciato a impastare il mio primo pane in casa (che goduria) e poi ho avuto la mia prima Coccotte di ghisa della Staub! Ed allora mi son detta: “This the time” per provare il "No knead bread" cioè il pane senza impasto che spopola orami ovunque sulle pagine delle food blogger! Ma potevo farlo semplicemente con della farina io? No ma ti pare!? ho voluto farlo con l’aggiunta della zucca che ne avevo tantissima e non sapevo più dove metterla e dei semi di papavero :)

Quindi oggi ricetta del No Knead bread (pane senza impasto) con zucca e semi di papavero :)
Per gli ingredienti ho usato sempre quelli che di solito uso per fare il pane fatto in casa, solo ho aggiunto più farina perchè ho messo la zucca :) quindi:
300 gr di farina manitoba
300 gr di farina 00
250 gr di pasta madre
1 cucchiaino di miele di acacia
350 gr di acqua tiepida
2 cucchiaini di sale
300 g di polpa di zucca bollita
Semi di papavero q.b.
per il procedimento invece seguite sotto:
In una ciotola aggiungere 350 gr di acqua tiepida, un cucchiaino di miele di acacia e con una forchetta sciogliere bene il lievito nell’acqua fino a che sia tutto liquido e senza grumi. Mescolare la farina con il sale e unire la polpa di zucca precedentemente cotta e passata con il minipimer, i semi di papavero, il lievito sciolto e mescolate velocemente con una forchetta. Deve risultare un impasto molto morbido. Coprire con un foglio di pellicola e lasciare lievitare l’impasto nel forno o in un posto riparato dalle 18 alle 24 ore. Il giorno dopo l’impasto sarà aumentato di volume e apparirà molliccio e alveolato. Attenzione che a questo punto viene il bello cioè il tragico comico! Perché rovesciare ora il composto o blob come lo chiamano su un piano abbondantemente infarinato è un impresa! Fugge da tutte le parti J! Tirate i quattro lembi di impasto e ripiegarli su se stessi. Ora prendete un panno o canovaccio di cotone e infarinatelo sempre abbondantemente, spolverate con dei semi di papavero e metteteci questa pagnotta tenendo la chiusura verso il basso. Questa spolverata serve più che altro a non far attaccare l'impasto durante la lievitazione nel panno. Potete usare della crusca, dei semi di girasole, di sesamo ecc. Richiudere il canovaccio e lasciarlo lievitare ancora per altre due ore. Deve raddoppiare di volume. Mezz’ora prima della fine della seconda lievitazione scaldare il forno a 230° con la Cocotte di ghisa perché deve essere caldissima al momento di infornare. Altro momento in cui bisogna stare attenti! Rovesciare il blob nella Coccotte bollente facendo in modo che la chiusura sia verso l’alto. Coprire con il coperchio e lasciare cuocere per 30 minuti. Rimuovere il coperchio e lasciare cuocere per altri 15 minuti. lasciare poi raffreddare su una grata. Vedrete le crepe che si formano in superficie e che bella pagnottella come quelle rustiche cotte nel forno a legna!
Chi è che si è inventato questo tipo di pane senza impasto? è Jim Lahey, proprietario della Sulivan Street Bakery in Manhattan. La ricetta originale la trovate qui e la versione in italiano qui.

Ora Elena vive a Trento e quella piccola bambina che teneva in mano un bicchiere di latte è diventata grande ! si chiama Marta ed ha un fratellino nato il 2 novembre scorso di nome Matteo! :)
Cara Elena faccio a te e a tutta la tua famiglia i miei più sentiti auguri per il lieto evento! E grazie ancora per avermi fatto scoprire questo pane e fatto sognare con i i tuoi post su New York! che ora mi ritornano utili :)

Baci Carla!
Share:

6 commenti

  1. Wow sei un portento.... anche io ho aperto il mio blog nel 2008 ed esattamente ad Aprile... ultimamente sono stata latitante,,,ma ora che si sono sistemate un po' di cose sto nuovamente bloggando :)))))

    Un bacio e passa a trovarmi

    Kiss

    RispondiElimina
  2. Ciao Morettina!

    si si me lo ricordo benissimo quando anche tu hai aperto il blog :) e sono contenta di ritrovarti attiva sul WEB! i tuoi dolcetti erano fantastici :)

    certo che passo a trovarti ;)

    Un bacio

    RispondiElimina
  3. Ciao, bel blog, belle foto ed interessante lavoro di ricerca culinaria, mi piace molto! Se vuoi buttare un occhio sul nostro (www.2filosofeincucina.blogspot.com) sei la benvenuta ! Gioia e Monica

    RispondiElimina
  4. meraviglioso questo pane, io non lo avevo mai visto! lo proverò presto per stupire mariti e invitati!!
    brava
    ciao :)
    Valeria

    RispondiElimina
  5. Sembra così buono e poi ci sono i semi di papavero che mi ricordano casa.

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  6. Bello il tuo pane senza impasto e anche la tua pentola è fantastica...io non riesco a trovarne una così bella, e poi cavoli costano un sacco!.

    RispondiElimina

Template by pipdig