martedì 15 novembre 2011

una crostata al tè "Rosa d'oriente" e un aiuto per Officina di cucina


Eccomi di ritorno da un Week End pieno di delizie al tè! Ho partecipato ad un evento molto importante per me e in particolar modo per Lei l’intenditrice del tè in foglie che ha inaugurato Domenica scorsa, sempre nella cittadina di  Jesi ma questa volta al centro, vicino al Comune, il suo nuovo aTèlier "Cose di Tè". Più ampio più spazioso e con uno spazio dedicato alla scuola del tè. Fabiola Ruggiero l’ho conosciuta nel lontano 2008 ad Herbaria alla cerimonia Giapponese del tè e da allora abbiamo condiviso diverse esperienze insieme divertendoci moltissimo! ed io ho imparato molte cose in merito a questa bevanda ancora da noi non molto conosciuta. Domenica ho ritrovato con mio piacere la meravigliosa Barbara Albasio, una donna con il sole nel viso, piena di energia e di positività! Adoro il suo sorriso, i suoi movimenti femminili quando balla, la sua voglia di vivere! Poi ho conosciuto un personaggio molto simpatico e cosmopolita come d’altronde non poteva essere, essendo vissuto da piccolo a S. Francisco e poi per trentanni a New York ed ora vive a Parigi trascorrendo l’estate in Grecia per insegnare Yoga. Lui è il coreografo e regista Amadeo, la sua carriera inizia a Broadway con l’indimenticabile musical HAIR, chi non ricorda il film! di cui è stato il primo coreografo e successivamente anche direttore artistico in Europa, Australia e Giappone. Artista geniale poliedrico, ma soprattutto molto ma molto gentile e simpatico! Spero di incontrarlo di nuovo e chissà nella sua scuola di Parigi J… dopo aver parlato di tantissime cose, mi ha dato vari consigli in merito ad una vacanza che poi svelerò in seguito J Amadeo in occasione di questa apertura ha creato un flash mob con movimenti e gesti che rappresentavano il rito del tè! E’ stato un momento di grande entusiasmo ed emozione e nello stesso tempo l’energia si è liberata nella Piazza coinvolgendo tutti i presenti  persino l’assessore Olivi Daniele. Credo che questo evento ha portato alla cittadina di Jesi una ventata di novità, di festa e di cambiamento! E’ stato bellissimo! Ma dopo i festeggiamenti abbiamo anche mangiato e bevuto tè a non finire e questa crostata (insieme ad altre cosucce dolci e salate fatte da me) è stata apprezzata  moltissimo e la gente è rimasta stupita nel sapere che il tè non solo si beve ma può essere associato come ingrediente al cibo! Annette un’altra appassionata di tè ha curato l’altro menù! Con taralli e grissini al tè e varie. Quindi Tè non solo da bere ma anche da mangiare!

Crostata con crema pasticciera al tè “Rosa d’Oriente”

Ingredienti per la frolla
300 gr di farina 00
100 gr di zucchero a velo (rende la frolla più friabile)
2 tuorli
150 gr di burro

2 cucchiai di infuso di tè “Rosa d’Oriente”

Per la frolla procedere come sempre e cioè: amalgamare il burro freddo con lo zucchero nel robot, la farina, i tuorli d’uova (solo i tuorli in quanto ho aggiunto due cucchiai di infuso di tè) quindi niente albumi. Girare fino a formare una palla. Impastare fino a ottenere una pasta liscia. Avvolgerla in un foglio di pellicola e lasciar riposare in frigorifero per un’ora. Nel frattempo rivestire uno stampo da 28 cm con della carta da forno e preparare la crema. Poi passata l’ora di posa in frigo stendere la pasta frolla e bucherellate la superficie con i rebbi di una forchetta e cuocerla al forno a 180° per circa 20 minuti o sino a che la frolla non si sia dorata.
Ingredienti per la crema pasticciera
½ litro di latte
150 gr di zucchero semolato
4 tuorli di uova
50 gr di maizena
3 cucchiaini di foglie di tè sminuzzate con il mixer

Per la crema pasticciera versare il latte in un pentolino e portare appena a  bollore; togliere la pentola dal fuoco. Lavorare i tuorli con lo zucchero senza montare il composto, unire la maizena setacciata e amalgamare il tutto con cura. Versare il latte quasi a filo nel composto di tuorli mescolando velocemente e senza sosta in modo da temperare le uova. Aggiungere le foglioline di tè sminuzzate e rimettere la pentola sul fuoco molto dolce. Mescolate di continuo con una spatola, portate a cottura la crema senza smettere di mescolare fino a quando non la crema non sarà pronta. Una volta cotta versartela subito in un recipiente di vetro e date una mescolata in modo da far scendere velocemente la temperatura, altrimenti continua a cuocere. Lasciate intiepidire la crema e mettere della pellicola a contatto (in modo da evitare la formazione di una fastidiosa pellicina sulla crema) e far raffreddare in frigo o a temperatura ambiente. Una volta fredda spalmare la crema sulla crostata. Infine prendete delle foglie di tè e con le dita fatele scender dolcemente sulla crema come guarnizione e se volete dargli un tocco romantico prendete i boccioli e formate la parola Tè! :)
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------
In tema sempre di energie vi devo dire una cosa molto importante. Il mondo dei food blogger se si muove può creare e smuovere montagne e creare delle forti energie! Come quando ci fu il terremoto in Abruzzo, vi ricordate? ci siamo mobilitate in molte a diffondere la notizia e far si che l’Azienda delle "Sorelle Nunzia" in enorme difficoltà non andasse chiusa! Si era creato il progetto 99 Colombe. Abbiamo fatto il possibile tutte quante e ci siamo riuscite. Ora sapete tutti cosa è successo a Genova il 4 novembre scorso!L’alluvione non ha risparmiato nessuno a Genova, fango e fiumi d'acqua ovunque! e sapete che ci sono state anche delle vittime purtroppo. Il fango ha distrutto molte case e negozi e tra questi c’è quello di Chiara e Claudia, un ristorante “Officina di cucina" aperto da pochi mesi (il loro sogno) e in un momento è svanito, come polvere al vento! Tutte le attrezzature sono state rovinate e il materiale pure. Ora su Fb è stato aperto un gruppo chiuso “Foodblogger per Officina per far si che attraverso sponsor e aiuti vari come materiale e attrezzature si possa rimettere in piedi il locale. La brava Cobrizo ha creato il logo in modo semplice ma efficace! Lo vogliano ricucire quel cuore? Potete aggiungervi al gruppo (anche se non siete foodblogger) per avere i riferimenti e gli aggiornamenti e poi vi rimando al blog di Babs dove c’è l’elenco di tutte le cose che servono e i contatti delle persone a cui potete fare rifermento. Vi invito a diffondere il messaggio e dar voce in modo che il sogno di queste ragazze possa ritornare ad essere di nuovo realtà.


Se volete contribuire questo è il c/c:
IBAN:IT86T0617501410000001648580
BANCA CARIGE SPA - AG.10 – GENOVA


Intestato a: OFFICINA DI CUCINA S.N.C. FONDI ALLUVIONE 2011 NEGOZIO

Vi ringrazio di cuore!
Share:

6 commenti

  1. Prima della torta mi ha colpito l'iniziativa. Sono nel gruppo FB dove le idee sono meravigliose. I blogger sanno essere veramente speciali.

    RispondiElimina
  2. Bellissima la tua inziativa e questa crostata...molto delicata!

    RispondiElimina
  3. E' bellissimo conoscere le persone piene di passione, che riescono a trasmetterla a chi li circonda. Il tè io lo adoro! Ne bevo a ettolitri :P La crostata devo ammetterlo che mi incuriosisce un sacco! Buon weekend!

    RispondiElimina
  4. Ciao! Belle sia l'iniziativa sia questa crostata delicata e particolare.

    RispondiElimina
  5. ma che meraviglia! amo le crostate e amo la cucina giapponese, questa ricetta le unisce in modo originale e invitante! complimenti per il blog, l'ho scoperto da poco e lo sto leggendo con gran piacere! in questo freddo pomeggio d'inverno le parole dei tuoi post mi trasportano in un mondo parellelo dove tutto è circondato da un' atmosfera di dolce magia, quella della passione per il cibo,la famiglia e le cose semplici ma importanti della vita!

    RispondiElimina

Template by pipdig