mercoledì 2 marzo 2011

...a te...

Ricordi
Il tuo corpo anche seppur ridotto a pelle e ossa è sempre il tuo, la tua voce tremolante e stanca che mi fa mille domande è la tua, gli occhi spenti, smarriti e tristi sono i tuoi, la memoria che a volte si dimentica dei nomi, delle date, delle parole è la tua. Mi ritrovo accanto un corpo esile, un viso mingherlino, le mani scure dal sangue schiacciato per le flebo che hai fatto, i capelli scompigliati, i baffi rimpiccioliti, il bel colore azzurro dei tuoi occhi è passato ad un grigio…ed io…ed io ti stavo perdendo, non ti riconoscevo più, non riuscivo a trovare più il tuo sorriso, la tua allegria. Lo so, stai soffrendo molto e da molto e la lunga degenza non fa che spegnere la forza di andare avanti. Il contesto intorno è tutto molto triste, gli odori del cibo sono sempre gli stessi, i muri e il panorama è sempre quello e piano piano la malattia si sta portando via il corpo, la mente e il sorriso e forse anche la speranza di ritornare a casa. La tua casa, quella che hai sempre amato, che hai costruito con amore, orgoglio e sacrifici, lavorando duramente insieme alla mamma e ai nonni, senza saltare mai un Natale e una Pasqua per più di sessantanni. Quella casa che hai voglia di rivedere per riabbracciarla e sentirtela di nuovo tua. Quanti mesi sono passati da allora, da quella maledetta caduta! Fra pochi giorni sono tre mesi, già sono passati tre mesi e ancora stiamo lottando tutti con te e te con noi, per poterti portare a casa e stare di nuovo insieme. L’altra settimana ho avuto un momento di disperazione, non riuscivo a trovare le forze per andare avanti, per rassicurarti e non farti vedere la mia sofferenza, la mia paura, la mia tristezza. Non riuscivo più a farti tornare quel sorriso baffuto che hai sempre avuto! E la cosa grave è che non riuscivo più a trovarlo dentro di me! Allora sono andata nella tua casa a cercare delle foto vecchie, di quelle un po’ ingiallite dal tempo e che si tengono ammucchiate nelle scatole di cartone, unite con gli elastici di una volta. Ne cercavo una in particolare a cui ho sempre tenuto molto! Ho cercato e ricercato in mezzo a quei ricordi e finalmente è uscita fuori quella la foto a cui tanto tenevo. Quella su in alto, quella in cui sono tra le tue braccia insieme a mio cugino Paolo, uniti e felici, con dei sorrisi stampati a trentadue denti. Guardavo quelle foto con tenerezza, ripensando ai momenti spassosi e allegri che abbiamo passato insieme. Tu che dicevi a tutti che ero la più bella del mondo! Che mi davi tanti baci davanti a tutti! Ed io anche se ero imbarazzata mi sentivo la tua principessa! Foto che raccontano dei periodi dolcissimi e da cui traspare tutto il tuo amore per me. E piano piano mentre le guardavo, rivendendoti così felice e spiritoso, affettuoso e simpatico, mi è ritornato in mente tutto! E ti ho ritrovato! Si ti ho ritrovato e ho pianto! Si perché tu caro babbo sei una persona, unica e straordinaria! Mi hai dato tutto: affetto, stima, fiducia, libertà, amore e solidità economica. Hai dedicato tutta la tua vita al lavoro perchè a noi figli non mancasse nulla. Ed io sarò sempre grata a te di tutto ciò che ho avuto e non sarà mai, e dico mai, abbastanza, quello che ora io faccio per te! E’ molto dura andare avanti senza farti accorgere di quanto siamo stanchi tutti, anche se tu te ne rendi conto da solo, perchè capisci tutto quello che facciamo per te, e tu sempre a ringraziare. La tua generosità e gratiudine verso il prossimo non finirà mai! Sei anche per questo speciale! Da quella caduta è successo di tutto! Un ciclone dopo l’altro si è avventurato su di te e su di noi, ma ne siamo sempre venuti fuori! Cercheremo di farcela anche questa volta. Perché te lo meriti, perché hai tutto il diritto di vivere ancora e di essere felice con la tua famiglia, accanto ai tuoi nipoti che ami più di ogni cosa al mondo. Nipoti che ti stimano moltissimo e contraccambiano tutto il tuo amore. Essere amati così tanto è la cosa più bella che possa capitare ad una persona.
Ricordi
Ricordi
Non volevo dirvi niente all’inizio, pensando che le cose si risolvessero in maniera diversa. E sono tuttora dubbiosa se scriverlo sia servito a qualcosa oppure no. So che a volte, scrivere nero su bianco quello che una persona sente aiuta a buttare fuori l’angoscia e l’ansia che giorno dopo giorno si accumula dentro. Una specie di analisi diciamo ed infatti mentre digitavo queste parole sulla tastiera ho pianto molto e in più non volevo angosciarvi con i miei problemi. Ma nello stesso tempo osservavo il mio blog, fermo lì al primo dicembre e poi me ne andavo via. ero inerme. ferma. bloccata. Non avevo e non ho ancora l’entusiasmo e l’energia di fare un post di ricette.
Ricordi

Perché il mio pensiero fisso sei tu caro babbo! Ti adoro e ti voglio un mondo di bene!

Forza Gastone non ti arrendere!
Share:

28 commenti

  1. Ciao, capisco il tuo non voler scrivere certe cose ma a volte serve. A volte serve anche solo per piangere. Tante volte rimando in dietro lacrime e magone, tanto da farmi venire mal di gola. Sicuramente sbagliato ma incontrollabile.
    Mi spiace molto leggere questo post, mi spiace sapere che c'è una figlia, che si dispera per il proprio genitore. Mi dispiace leggere che un uomo, un grande uomo da come lo descrivi tu, stia soffrendo. Soffrendo pensando al ''disturbo'' che arreca a chi gli sta accanto.
    Mi spiace davvero e spero che tutto si risolva. O che quanto meno, tu possa stare meglio. Ti abbraccio e scusami per le troppe parole ma questa angoscia, purtroppo, la conosco molto bene......bacio.

    RispondiElimina
  2. ti abbraccio forte, più forte che posso

    RispondiElimina
  3. Carla ti abbraccio forte e cerco in questo modo di trasmetterti tutta la positività di cui sono capace...
    Forza! A te e al tuo babbo...

    RispondiElimina
  4. e tu sei una persona speciale perché il tuo essere é l'essere di tuo padre, la sua forza ora é la tua , il suo coraggio ora é il tuo, il suo amore ora é anche il tuo amore. Questo é un post bellissimo pieno di sentimenti sensazioni commozione ed io l'ho provate tutte leggendoti. Ti sono vicina ti abbraccio forte e spero con te che tutto ritorni normale!
    Patrizia

    RispondiElimina
  5. ti abbraccio e ti aspetto con pazienza.

    RispondiElimina
  6. ora si capisce il tuo lungo silenzio...c'è tanto dolore dietro, ma anche una forza a d andare aventi, lo devi a babbo tuo...ai suoi baffi e al suo amore x voi tutti familiari.
    Carla ti sono vicina!

    RispondiElimina
  7. carla.... ti scrivo in pvt una mail :)

    RispondiElimina
  8. Stella, non so cosa sia successo, ma ti sono tanto tanto vicina. Spero che il tuo sorriso e le tue energie tornino presto, insieme a quelle del tuo papà. Ti abbraccio

    RispondiElimina
  9. Grazie ragazze per il sostegno morale che mi state dando. E' un emozione grande leggere i vostri commenti ed io sono ora qui a scrivervi con le lacrime agli occhi!

    Spero anch'io che tutto si risolva per il meglio, ma le giornate passano, le ore e i minuti pure e lui è ancora malato.

    ..si è stato un grande uomo e lo sarà per sempre!

    ...tutti nella zona lo conoscono per la sua gentilezza, la sua premurosità e generosità verso gli altri...

    ...e tutti mi domandono di lui, di salutarlo, di come sta ecc...

    ...il suo sorriso, la sua parlantina, il suo amore per le persone, in particolar modo per i bambini era ed è una cosa spettacolare, tanto che proprio i padri dei bambini che venivano al bar mi chiedono come sta il nonno...si perchè per questi bambini era il loro nonno Gastone...

    ...quando andava a scuola a prendere i miei figli, i genitori dei compagni dei miei figli rimanevano entusiasti nel vedere mio padre così tenero e pieno di premure per loro e per gli amici dei miei figli...

    ...il nonno che tutti i nipoti credo vogliano avere...

    ...noi cerchiamo di mettercela tutta ma a volte le forze se ne vanno via e allora si cerca di recuperarle in mille modi, per potergli stare accanto e farlo star bene...

    Sono commossa dall'affetto, dalle parole che avete scritto e sono immensamente grata a tutte voi!

    Vi mando un abbraccio forte forte!

    ..e grazie di cuore!

    RispondiElimina
  10. vorrei che un giorno i miei figli scrivessero una cosa cosi, tutto questo amore è stato molto ben riposto nella soffrenza delle tuo parole io ho letto un grande grandissimo amore, hai fatto bene a scrivere siamo mica solo bignè e pasticcini, un abbraccio forte

    RispondiElimina
  11. Carissima, ti abbraccio anche senza conoscerti, spero e desidero fortemente che tuo padre presto possa riabbracciarvi senza più soffrire e godere tutti insieme del vostro grande amore.
    Forza..
    Mariana

    RispondiElimina
  12. Carla, ti sono vicina. Non ho parole per consolarti: purtroppo in certi momenti la forza bisogna trovarla dentro di noi, proprio come stai facendo tu con tanto coraggio: non esiste consolazione che possano darci gli altri, possiamo trovarla solo noi nei nostri ricordi o nelle speranze , nei progetti che nutriamo per il futuro! Sei una donna in gamba, tutto andrà per il meglio, vedrai. Un abbraccio grande come il mondo...

    RispondiElimina
  13. Carla, un lungo grande affettuoso abbraccio.

    RispondiElimina
  14. è bello e ci fa bene concederci il coraggio di parlare di raccontare di noi e di sentirci vivi facendolo,
    babbo gastone è veramente bello e così ricco d'amore merita ogni bene ed anche da parte mia un augurio forte a rimettersi in sesto per godere ancora del vostro affetto,
    a te carla, la tua assenza dal blog l'avevo immaginata collegata al lavoro a degli impegni ma il nostro fato è sempre premuroso con ciascuno di noi e prima o poi tutti incappiamo nella morsa,
    a te un grande abbraccio che veicoli un sacco di cose che non è possibile dirle una ad una, una abbraccio papaverino sia chiaro chè fra poco espoderanno ancora a ricordarci forza selvaggia e delicatezza di sentimento,
    stai bene mi raccomando che dalla nostra essenza femminile sempre deve scaturire accoglienza e buoncuore verso i nostri cari, anche un bacio a te da me

    RispondiElimina
  15. grazie di aver rotto il silenzio, di averci parlato di Gastone [sai che noi il nostro piccolo Giacomo volevamo chiamarlo così? ;-)], di avermi fatto commuovere.
    non è bello solo ciò che è colorato per gli occhi o saporito per la lingua.
    grazie.

    RispondiElimina
  16. mi sono commossa leggendo le tue parole. un abbraccio grandissimo, ti sono vicina con il cuore e con il pensiero.

    RispondiElimina
  17. carla, non sai come mi hai commossa con il modo in cui hai descritto il tuo splendido papa'!! io confermo che e' una persona MERAVIGLIOSA con i grandi ma in modo particolare con i ragazzini (lele ne parla sempre con grande affetto..)e mi auguro che possa guarire presto, sia per lui che per te e la tua famiglia.. so' che e'un brutto momento, ma sono sicura che passera' e tornera' il sorriso nelle vostre case.. un bacione grande a te e uno al grande Gastone, cuore d'oro!!! lucia

    RispondiElimina
  18. Un abbraccio forte, mai come in questo periodo posso capirti! Mirco

    RispondiElimina
  19. Grazie, grazie e grazie ancora per i commenti lasciati!

    Le vostre parole sono come delle dolci carezze che scaldano il mio viso, sono delle dimostrazioni d'affetto che hanno rincuorato il mio animo!

    Si avete ragione Gunther e Roberta, la vita non è fatta solo di belle cose, di bignè e pasticcini...o di colorato per gli occhi o saporito per la lingua :) non sapete quanto mi avete rincuorato e strappato un sorriso 
    Si la vita è anche questa, ed io lo so già per esperienze vissute sulla mia pelle.

    Ma avevo timore di pubblicare questo post perché già la vita quotidiana di ognuno di noi è difficile (chi in un modo chi in un altro) poi non volevo rattristarvi con i miei dolori e in più dicevo ma a chi importa tutto questo!

    ...alla fine invece mi sono decisa, ho scritto di getto il post senza pensare a niente, l'ho fatto per me stessa e perché la vita è anche questo! Gioia e dolori! E io avevo bisogno di mettere nero su bianco le mie sofferenze, di buttare fuori tutta l'ansia che ho accumulato in questi tre mesi di malattia di mio padre, passati tra ospedale, casa di riabilitazione ed ancora ospedale! Dovevo sfogarmi in qualche modo a livello di testa!

    Ma per fortuna ci siete! Quindi un GRAZIE SINCERO a TUTTI!

    ...mi siete stati accanto in modo veramente carino, affettuoso e pieno di conforto per me, nei riguardi di mio padre e la mia famiglia...

    Oggi posso dirvi che lunedì BABBO GASTONE è tornato a CASA!!!

    Siamo tutti stracontenti e lui più di noi!

    Ora il cammino per la guarigione vera è molto lungo e non so se si ristabilirà del tutto.
    Speriamo bene!
    Non voglio pensarci.
    Meglio vivere alla giornata!

    @Lucia: grazie per le tue splendide parole che ricambio con grande affetto! siete anche voi una splendida famiglia...e tu una mamma e donna sensibile e coraggiosa che presta il suo tempo libero per un'opera di utilità sociale, come quella del volontariato della "Croce Gialla"!

    GRAZIE LUCIA! BABBO GASTONE ti ringrazia per come sei stata brava in tutto :-)

    I vostri commenti mi hanno fatto piangere molto ma è stato un pianto gioioso e liberatorio, e ritorvare queste foto, rivivere i ricordi mi ha fatto star bene, prima mi sembrava di avere un rospo che mi stava soffocando la gola.

    @papavero di campo: non vedo l’ora dell’esplosione del rosso nei nostri campi “forza selvaggia e delicatezza di sentimento” sei sempre un tesoro! Ti adoro!

    Un bacio e un abbraccio estevo a tutti!

    RispondiElimina
  20. finalmente e' a casa sua, nel suo ambiente si ristabilira' prima... sono davvero felice per lui e anche per voi, cara Carla.. so' bene quello che avete passato e sono lieta che tuo padre si stia ristabilendo! grazie delle belle parole, non sai che piacere mi hanno fatto!!! un bacione a te e a Gastone, grazie anche a lui!!! Lucia

    RispondiElimina
  21. giardinofiorito15 marzo, 2011

    Quasi sempre nei nostri post parliamo di cose belle e piacevoli e teniamo nascosti la tristezza e il dolore. Riuscire a parlarne pubblicamente è condividere la nostra pena con gli altri, e sei stata brava a farlo. Capisco benissimo le tue angosce, le cose che scrivi le ho vissute da poco.La mia mamma era molto anziana e se n'è andata lasciandomi un grande dolore.
    Ti auguro che il tuo papà così forte possa rimettersi in salute e tu possa godere a lungo del suo amore e della sua presenza.
    Un abbraccio
    Guglielmina

    RispondiElimina
  22. sono contenta che il tuo babbo sia tornato a casa. leggere il tuo sfogo mi ha portato indietro nel tempo. con il sorriso e con le lacrime. anche se la guarigione sarà un percorso difficile stare insieme è un regalo grande. silvia

    RispondiElimina
  23. Come avevo già capito, sei una gran persona.
    Un abbraccio forte.
    Enrico

    RispondiElimina
  24. Cara Carla, hai fatto bene a scrivere tutto questo perche' ti serve come sfogo e ti aiuta a ricaricarti un pochino. Conosco bene la situazione, ci sono passata, ma bisogna avere fiducia,e andare avanti, anche se sarai uno straccio darai sempre il tuo massimo e tuop adre lo sa bene. Fai tutto quello cjeti senti di fare, perche' se non lo facessi poi ti pentiresti. Immagino che tu sia stanchissima dentro e fuori, ma vai avanti per la tua strada. Mia madre e mio padre sono morti nel giro di 2 anni, io ho fatto tutto il possibile e l'impossibile per stare con loro , aiutarli a casa e in ospedale. E anche se mi dicevano: riposati, stai a casa, io lo facevo lo stesso, perche' questo mi sentivo e ora sono serena, perche' piu' di quello non potevo dare. Sii positiva, le cose prenderanno una piega diversa, ma miglioreranno sicuramente. Con affetto, Cristina

    RispondiElimina
  25. Cara Carla,
    non ti conosco, mi hai contattato su FB ed è la mia prima visita al tuo blog. Devo ammettere che è stato un piccolo shock e nemmeno ho avuto il coraggio di rileggere piano il tuo post, che riguarda il terrore più grande che ho al mondo.
    Vengo nei commenti e leggo: "Oggi posso dirvi che lunedì BABBO GASTONE è tornato a CASA!!!"

    Questo mi ha messo una gran allegria! So che sembra assurdo...
    Spero che tutto proceda per il meglio e mando a te e alla tua famiglia l'abbraccio sincero di un'estranea che si sente vicina a voi.
    E ora, mi faccio un caffé e posso leggermi qualche tuo post vecchio col sorriso sulle labbra!
    Grazie,
    Suze

    RispondiElimina
  26. Mio padre piano piano si sta riprendendo...sono passate tre settimane da quando è tornato a casa ed ha preso due chili!!!

    Non sono molti ma per lui che nè aveva persi 12 di chili in tre mesi e su un corpo magro di 59 chili capirete che 2 chili sono già un trionfo!

    Gli stiamo accanto con tutte le nostre forze, l'amore e le cure mediche di cui ha bisogno!

    Ora speriamo che il prossimo controllo vada bene e poi possiamo guardare avanti con più serenità!


    Vi ringrazio ancora per i commenti, per le parole sentite e confortanti che mi scrivete. Sento che mi capite alla perfezione essendo noi tutti figli!

    ...per ognuno di noi l'importanza dei genitori è fondamentale...

    @giardinofiorito: grazie per le tue belle parole e mi dispiace molto per la tua mamma!

    Il fatto che tu ti sia firmata mi ha reso felice perchè facendomi scoprire il tuo nome io l'ho sentito come un gesto d'affetto!
    un abbraccio grande Guglielmina :-)

    @moglie: stargli vicino è veramente un dono prezioso! grazie silvia :-)

    @Lefrancbuveur: carissimo enrico sei troppo gentile, grazie anche a te e salutami sempre Roma :-)

    @cri: cara cristina, ti ringrazio per la tua testimonianza, sei stata corragiosa e forte! Ti mando un grosso abbraccio! e grazie per il conforto :-)

    @suze: cara suze, non volevo creare nè a te e nè a nessuno un piccolo shock! volevo solo condividere questa mia sofferenza con i miei lettori per esorcizzare la paura che stava prendendo campo su di me! e ce la sto facendo perchè voi tutti mi avete e mistate aiutando molto, in più le cose stanno migliorando e...e...
    ...e...quindi è ora di cambiare pagina!

    ...fra non molto cambierò post così non solo potrai leggere quelli vecchi ma anche quelli che verrano perchè mi sta ritornando la voglia di postare nuove ricettine!

    Rilassati ma non con il caffè ;)

    Un bacio a tutti ❤❤❤

    RispondiElimina

Template by pipdig