venerdì 21 maggio 2010

Di asparigi, Herbaria e ortoantico!

Asparagi selvatici
Quando qualche conoscente va alla ricerca di asparagi selvatici e ve li regala? Non si può far altro che ringraziare immensamente questa persona! Qualche domenica fa a casa dei miei genitori, vedo in cucina due bei mazzi di asparagi selvatici donati da un amico di famiglia, così mi dice mia madre, e sono stati appena colti personalmente da lui, sulle nostre montagne. Cosa volete che facevo? Li lasciavo lì? Naaaaaaaa non se ne parla, nè ho preso un mazzo e portato subitissimo a casa ;-). Li ho cucinati in modo molto semplice, senza frullarli per farne della salsa o qualcos’altro. Volevo sentire il vero gusto selvaggio e allora li ho puliti e lavati, tagliando la parte in fondo, che è quella più dura e poi li ho lessati al vapore per circa una ventina di muniti e passati in padella con pochissimo burro. Ho messo sopra una bella grattata di scaglie di questo delizioso formaggio di mucca di colore arancione (fatto con carote) francese, comprato a questo mercato e aggiunto un uovo cotto a occhio di bue con un pizzico di curry! Accostamento azzeccato! Gli asparagi selvatici sono molto fini e lunghi, dal sapore molto più appetitoso di quelli di allevamento. Sono più saporiti e mangiarli così è un vero piacere!

Formaffio stagionato di mucca alle carote
Ora invece vi voglio segnalare questo evento: Herbaria - segreti e magie del mondo della natura - che è iniziato ieri, giovedì 20 maggio e termina domenica prossima 23 maggio. La manifestazione si svolge ogni due anni, nell’incantevole e suggestivo Monastero dell'Abbadia di Fiastra a pochi chilometri da Macerata. Avevo partecipato due anni fa come spettatore, ma quest’anno invece…rullo di tamburiiii!!! partecipo come espositore insieme al gruppo “ORTOANICO”! Ecco perché la mia assenza dal blog da svariati giorni e perché non ho commentato più sia nel mio Blog che in quello degli altri. Ero impegnata insieme ai miei amici Eduardo, Paola, Antonella, Gianluca, Matteo, Michele e Sandra a preparare lo stand e tutte le altre cose! E dopo l’impegno messo da noi tutti, chi in un modo chi in un altro, dopo aver tagliato legni, assemblato strutture, pitturato, incollato, scritto a mano bigliettini, piantato i semini delle piantine, dopo aver raccolto erbe aromatiche per farne dei mazzetti, dopo aver dedicato tempo, anche mezza giornata trascurando un po’ la casa, dopo aver stampato mille cose al computer, dopo aver fatto mille telefonate e chilometri con la macchina per andare e tornare, dopo varie riunioni per mettersi d’accordo sul da farsi…posso dire ora…che ce l’abbiamo fatta! Piccoli gocce di creatività, di passione, di amore, di divertimento anche, di adrenalina che ti fa battere forte il cuore e che ti fa capire quale sia la differenza tra una cosa fatta perché la devi fare e quella che fai con spontaneità e passione e che vorresti fosse per tutta la vita. Un ritorno alla manualità, all’artigianato, a prendere in mano la carta, le forbici, la colla e mettere in pratica le idee come quando si è bambini. Mani che costruiscono, che creano, mani impolverate e screpolate, mani che lavorano, mani che ti fanno gioire. Speriamo che tutto vada bene e che gli sforzi fatti siano apprezzati! Il sole sembra che è della nostra parte :-) niente non è!!! :)))

Asparagi selvatici
Quest'anno Herbaria si svolge in tre appuntamenti principali: il Mercato Verde, cuore pulsante di Herbaria, con i prodotti naturali, dalla cosmesi all’abbigliamento; il Corteo di primavera, la mostra d’arte dedicata alle sculture in metacrilato raffiguranti soggetti animali e vegetali dell’artista molisano Gino Marotta; Monastica, mostra mercato di “rimedi et alimenti” frutto della millenaria tradizione di conventi e monasteri.
A inaugurare la manifestazione è stato l’attore e scrittore italiano Giuseppe Cederna protagonista anche dello spettacolo serale “Il viaggiatore incantato”. Oggi ci sarà la scrittrice Susanna Tamaro che presenterà il libro “Il grande albero”; un incontro sul tema della natura con il giornalista e scrittore Michele Serra e la giornalista Giovanna Zucconi. Sabato 22 maggio Massimiliano Ossini, conduttore della trasmissione di RaiUno Linea Verde, insieme al nutrizionista Ciro Vestita, parlerà al pubblico di Herbaria della fitoterapia nella cura dell’obesità. Maria Rita Parsi, scrittrice psicologa e psicoterapeuta italiana che approfondirà la tematica della natura dell’amore. Corsi e laboratori: ogni giorno sarà possibile partecipare a corsi gratuiti su prenotazione, guidati da esperti. Tra gli altri, i segreti del tè, tra bon ton, gioco e sensorialità, a cura di Fabiola Ruggero di CosediTè, una serie di attività sul tè che diventa un eccellente ingrediente in cucina per la preparazione di piatti originali o bevande da abbinare a cibi dolci e salati. A tavola con il tè - Ricevere con il tè - il tè dei piccoli. Corsi di cucina come quello tradizionale del territorio maceratese. Spuntini in Herba con golosità artigianali per soddisfare la gola e l'anima! Fior di menù con cena a base di erbe. Mangiando s'impara con gli oli monovarietali. Workshop con  "L'orto metropolitano" a cura dell'Università di Camerino. Come i piccoli spazi possono diventare luoghi per coltivare piccoli orti. Orti da terrazzo, da balcone, orti che aiutano a mangiar sano e combattere lo stress. Ortaggi che prendono il posto ai fiori trasformandoci in contadini metropolitani. Aromatologia e massaggio aromaterapico. Colorare secondo natura per riscoprire e diffondere la pratica dell'antica arte tintoria e i suoi effetti benefici per l'ambiente e per la salute umana. Gioco olfattivo per mettere alla prova adulti e bambini cercando di riconoscere i profumi della natura. Laboratori con il pane e non solo! 

Tutto gratuito sia l'ingresso che le varie attività!

Cosa aspettate!

Noi vi aspettiamo con tante sorprese!

Tra gli ospiti della manifestazione vi segnalo anche: Arturo Brachetti, Nicolò Fabi, Stefano Zecchi e Cesara Buonamici che è titolare di un’azienda agricola biologica.

www.Herbaria.it
gruppo ortoantico su Facebook
Share:

13 commenti

  1. Mi piacerebbe molto teletrasportarmi ad Herbaria. L'ho segnalata anche sul blog e su FB e spero vengano in tanti.
    Aspetto i tuoi racconti del dopo-manifestazione. In bocca al lupo,
    A.

    RispondiElimina
  2. Dev'essere una manifestazione bellissima, complimenti per le foto...mi hai fatto venire fame!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  3. Il piatto sembra magnifico, adoro gli asparagi selvatici, peccato non riesca mai a vederli!!! Ma il formaggio arancione è il Mimolette? La manifestazione a cui parteciperai sembra davvero interessantissima, ti faccio l'in bocca al lupo... e che il tempo sia dalla tua!!!

    RispondiElimina
  4. Io naturalemnte ci sarò!!!! E' una manifestazione molto suggestiva e piena di prodotti impedibili. E' sempre un piacere visitare il tuo blog, per le ottime ricette e le tantissime informazioni. Buona giornata. Carla

    RispondiElimina
  5. gli asparagi selvatici sono una chicca davvero... quando il mio papà li raccoglieva era una festa e ne trovava così tanti da metterli pure in salamoia.... buonissi....

    RispondiElimina
  6. Eh, purtroppo sono troppo lontana...
    Intanto sogno un bel piattino di asparagi con le uova, come il tuo!

    RispondiElimina
  7. Che bel ragalo..buono soprattutto...ed ottima ricettina!!!
    Peccato non andare ad Herbaria... è lontano da me ed i turni di lavoro non mi permettono manco una gita fuori porta!

    RispondiElimina
  8. leggo solo ora il tuo post :(
    sono stata ad Herbaria, è un'esperienza meravigliosa!!!
    l'ortoantico mi ha fatto innamorare!!! un angolo incantato!! complimenti per il lavoro!!!
    pensavo di fare un post su Herbaria, posso pubblicare le foto scattate a ortoantico?!

    RispondiElimina
  9. Eccomi ritornata da Herbaria!

    Stanca ma soddisfatta, anzi tutti siamo entusiasti di come andata questa'avventura!

    *alex: grazie alex! sono arrivate moltissime persone e domenica non si riusciva a camminare dalalgente che c'era :)ora scarico le foto e poi a giorni farò un riassunto :)

    *Federica: Ciao! e grazie per tutto!

    RispondiElimina
  10. *Onde99:il tempo è stato bello...domenica c'è stato un sole bellissimo, finalmente! il nome del formaggio non me lo ricordo ma rassomiglia molto al Mimolette, solo che a noi hanno detto che è fatto con le carote invece il Mimolette con il Rocou (un colorante naturale) Mah!Che strano perchè è proprio uguale...non so che dirti...alla prossima occasione chiederò info :)

    *lacquadorosa: Grazie Carla! Ma non ti ho visto! sei passata pressolo stand "Ortoantico"?

    *unastanzatutaperte: anche se in ritardo "crepi il lupo"! Comunque è andato benissimo!;)

    *Ely: in salamoia? ti ricordi la ricetta? No perchè qui dall enostre parti ce ne sono moltissimi! :)

    RispondiElimina
  11. *Simo e Terry: prossimamente vi racconterò! :)

    *Chiara: ciao! sono felice che ti sia piaciuto! in effetti molte persone ci hanno fatto i complimenti e siamo stati rimasti contenti di ciò! Certo che puoi pubblicare le foto :)

    Aspetto di vedere il tuo post!

    RispondiElimina
  12. vorrei vivere ad ancona per lavorare insieme a voi al progetto "orto antoco". siete dei grandi!!
    un saluto, Pina

    RispondiElimina

Template by pipdig