lunedì 29 giugno 2009

Orto Antico 2

Sabato 13 giugno ho partecipato all'evento conviviale culturale "Chi mangia la foglia" presso il Garden "Gli amici delle querce", dove Legambiente Marche ha invitato Piero Bisconti Presidente dell'Accademia delle Erbe Spontanee del Comune di Monte Sanpierangeli (AP) e autore del libro "Chi mangia la foglia". C'è stata poi una visita guidata del garden e dell'Orto antico spiegata in maniera dettagliata ed esauriente da Walter Asci (volontario degli Amici delle Cerque e apicoltore dove ha presentato il suo miele Millefiori con due smielature); una presentazione e degustazione di vini delle cantine biologiche marchigiane a cura della sommelier Serenella Randelli, Presidente dell'Associazione "Le Donne del Vino" delle Marche. Per finire un aperitivo/cena abbinato alla giornata a tema sul riso, con prodotti della riserva Re Carlo, il riso di prima bocca (riso carnaroli, riso rosso, riso nero, riso integrale e riso fragolino).

Qui ho conosciuto lo chef Renato Matteo che ha cucinato il tutto aiutato da molte signore del posto, un trentenne che lavora di giorno all'Hotel Federico II di Jesi (AN) e di sera gestisce un bar-piadineria "Spray Bar" molto particolare e carino che vi parlerò prossimamente. Come potete vedere dalle foto ha cucinato del riso in grossi pentoloni (circa 100/120 persone? mah!) con zucchine verdi e bianche prese direttamente dall'orto che più fresche di così non si può e finite altrettanto direttamente nelle pance dei commensali!
Abbiamo mangiato lonza e salame della zona, frittatine con vari ortaggi, formaggi, salcicce alla brace e gazpacho. Ho respirato un'aria campagnola all'ombra delle fronde degli alberi e circondata dal colore fucsia, rosa e bianco delle bounganville in fiore, e come sottosfondo il canto delle cicale e quello dei grilli. Un'atmosfera rilassante e sognante accarezzata dal dolce profumo dei fiori e delle erbe aromatiche! Un tripudio di colori e fraganze capace a sottolineare l'esaltante bellezza della campagna...a volte basta una serata come questa per sfuggire dallo stress di una vita frenetica e fermarsi a pensare alla bellezza della natura...
Le persone presenti a questo evento sono state molte di più di quello che si pensava e la serata è riuscita molto bene con un interessamento veramente sincero ed entusiasmante e nonostante non ci conoscessimo tutti sembrava che alla fine fosse una vera festa di famiglia, tutti sorridenti e contenti di questa deliziosa serata, tutti attenti e silenziosi ad ascoltare quello che Walter ci spiegava sulle piante e sugli ortaggi, di come veniva la semina e la crescita delle stesse, dalle difficoltà ai tanti sacrifici sopportati per far decollare questo progetto, sino alla soddisfazione poi di essere riusciti a trasmettere agli altri l'importanza di questi valori e alla divulgazione per coinvolgere sempre più persone altrimenti estranee a questo contesto. Abbiamo capito che l'importante è conservare il patrimonio stesso coltivando e riproducendo i soggetti che ne sono portatori. Diciamo un'archeologia agronomica in quanto si fanno rivivere dei pezzi viventi di passato che potrebbero salvare il futuro, si asseconda e conseva la natura per le attuali e future generazioni. Un progetto che all'inizio sembrava impossibile ma che prosegue ora a gonfie vele!
 
 

Devo farvi i miei complimenti! Bravi!
Share:

13 commenti

  1. senz'altro un'archeologia più viva di quella classica e che attira parecchi proseliti ;-))

    RispondiElimina
  2. Sembra un evento interessantissimo!

    RispondiElimina
  3. mamma mia che buona quella lonza!!!

    RispondiElimina
  4. meraviglioso post davvero ;)

    RispondiElimina
  5. dev'essere stato stupendo...peccato non averlo saputo!
    Cara Carla, racconti in modo sereno leggero e invitante...e noi ci si mangia i gomiti per non esserci stati! ;)
    un bacio dalla tua terra, come sempre ;)

    RispondiElimina
  6. Complimenti a te per la bella descrizione che ci hai dato della serata. Sono d'accordo su queste belle tavolate in campagna sempre molto rilassanti, se poi il menù è ottimo...

    RispondiElimina
  7. che bella cronaca, carla, di un evento delizioso e proficuo sotto tanti aspetti, e che miracolo è insito nella convivialità, ricordi il pranzo di babette? stare insieme a tavola rinvigorisce anche lo spirito! leggo la tua cronaca e mi rallegro dell'alto livello del nostro cibo italiano, ogni regione è una ricca cornucopia di prodotti, le tue marche, anche il mio abruzzo e taccio della toscana perché sinceramente sta stravolgendo la sua identità con un esagerato mercantilismo mercenario svendendosi alla massiccia presenza straniera (mi fa sempre specie vedere nelle botteghe dei paesi del chianti le scritte in tedesco oltre ai prezzi da stranieri)

    RispondiElimina
  8. Ma quante belle cose ci racconti! E con quale dovizia di particolari...sembra di essere lì con te, a godersi queste belle manifestazioni...aspetto con curiosità di sapere dello Spray Bar ...un abbraccio! :-D

    RispondiElimina
  9. *astrofiammante: esattooo!!! :)

    *onde99: si lo è stato...una serata piacevole e rilassante :-)

    *antonietta: era super super buona slurp! ;)

    *mirtilla: grazie mirtilla! un bacio

    RispondiElimina
  10. *francesca: grazie per i complimenti cara francesca(sei troppo gentile) mi lunsinghi molto perchè tu sai scrivere divinamente!

    Ricambio il bacio dalla tua terra :))) che in questo periodo si alterna dalle chiazze gialle dei girasoli a quelle verdi del granturco...

    RispondiElimina
  11. *giardinofiorito: bentrovata in questa serata di campagna veramente deliziosa...ci mancava soltanto un libro e un'amaca ;)

    *papaveroincampo: ciao papaverino! ma certo che ricordo il mitico Pranzo di Babette! Si in effetti ogni regione qui in Italia ha in abbondanza ottimi e prelibati prodotti, anche se alcuni stanno scomparendo :( ma non sapevo di questa cosa della Toscana...quando si tratta di soldi purtroppo non c'è niente che non si vende! Che squallore!

    *Romy: cioa Romy cara, grazie anche dei complimenti :) ti mando un bacio smackkk!!!

    RispondiElimina
  12. Eccomi...sempre nel'orto delle meraviglie..con il pensiero mentre siamo chiusi in casa ;-) per il cando afoso, incredibile delle scorse settimane ed il temporale di ieri sera che ci ha rinfrescati.

    :-))), ti ho mandato una mail du fb.
    Grazie e buonissima giornata!

    RispondiElimina
  13. Ciao Mariluna...si ho letto la mail su FB! Grazie e a risentirci :)

    Baci

    RispondiElimina

Template by pipdig